Lunedi 5 Dicembre

Filippo Magnini e Federica Pellegrini si “confessano” agli studenti dell’Università di Urbino

Federica Pellegrini e Filippo Magnini contro il doping all’Università di Urbino

“Passione e talento: campioni nello sport e nella vita”. Filippo Magnini e Federica Pellegrini, la coppia d’oro del nuoto, insieme ieri pomeriggio nell’aula Magna dell’Università di Urbino per una conversazione aperta con gli studenti. “Siamo qua – ha esordito Magnini, iscritto al corso di Scienze motorie – per rispondere alle domande e alle curiosita’ dei giovani, portando la nostra esperienza di vita in quanto lo sport e’ scuola di vita, e quello che viviamo nelle vasche possiamo portarlo fuori“. “Da due anni faccio campagna contro il doping – ha detto Magnini – Non solo per lo sport, ma contro tutti quelli che ‘rubano’ e cercano scorciatoie. La nostra e’ una vita di sacrifici e dedicata alla nostra passione, ma poi vedi atleti che compaiono e scompaiono di anno in anno“. “Si vedono a colpo d’occhio – ha aggiunto Pellegrini – soprattutto tra le donne, che arrivano a somigliare a un uomo“. Alla domanda se hanno mai pensato di lasciare il nuoto, la campionessa ha risposto: “Mai dopo una sconfitta, solo dopo la morte del mio allenatore nel 2009. Da tanti anni ho un mental coach che mi aiuta a superare momenti difficili e crisi d’ansia“. “Abbiamo stimato – ha scherzato Magnini – che nella nostra carriera abbiamo fatto piu’ di due volte il giro del mondo a nuoto“. Sull’alimentazione la Pellegrini ha concluso: “mangiamo tutto, una dieta mediterranea con molta pasta e anche qualche vizio“.