Sabato 10 Dicembre

F1, Vettel fa sognare la Ferrari: “ad Austin ci hai stupito”

LaPresse/Photo4

La Scuderia di Maranello si coccola il pilota tedesco autore di una gara pazzesca negli Stati Uniti, conclusa con uno strabiliante terzo posto

Pioggia, uragano, motore nuovo, partenza in settima fila, safety car che manda all’aria tutte le strategie. Il Gran premio di Formula 1 negli Stati Uniti era “dannato” in partenza, ma si è “trasformato in una occasione di gioia” per la Ferrari. Questo grazie al primo pilota Sebastian Vettel che ha dimostrato ancora una volta “inventiva, grinta e cuore” e ha tagliato il traguardo in seconda posizione.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Ecco perché la Scuderia di Maranello, il giorno dopo la gara, elogia il campione sul sito che racconta il sedicesimo appuntamento del campionato: “non finirai mai di stupirci e di farci sognare”. “Hai sfidato la coda dell’uragano Patricia, che ha trasformato le praterie del Texas in una sfida per canotti – attacca la Ferrari dedicando la pagina del sito al risultato di Vettel -. Hai dovuto inventarti un assetto da asciutto passando attraverso prove annullate, qualifiche rinviate, passando la Q1 per il rotto della cuffia dopo aver baciato il guard rail, e arrivando al quinto miglior tempo. Hai recuperato quattro posizioni al primo giro, lottato – e vinto – con Red Bull, Toro Rosso, Force India, arrivando a dare fastidio alle Mercedes“. Inoltre “hai pagato un prezzo esagerato per una safety car che manda in tilt una strategia basata sulle gomme più dure: sei risalito nonostante tutto in zona podio, hai messo paura alle Mercedes, tenuto aperto fino all’ultimo giro il discorso Mondiale Piloti, e riesci anche a preoccuparti per un collega che è andato a sbattere, aprendo la radio per sapere come sta. Sei grande Seb!”.