Domenica 11 Dicembre

F1, Red Bull: per Horner il dialogo con la Mercedes non è ancora concluso

Il team principal della Red Bull lascia intendere che le trattative con Mercedes e Ferrari relative alla fornitura delle power unit restano ancora aperte

Nonostante il tempo trascorso, la Scuderia Red Bull di Formula Uno non è ancora riuscita a sciogliere il nodo relativo alla fornitura delle power unit per la prossima stagione, resasi necessaria dopo la rottura con la Renault. La Scuderia anglo-austriaca aveva addirittura minacciato di lasciare la massima Formula se non avesse ricevuto un eventuale motore competitivo dalla Ferrari, mentre le trattative con la Mercedes sembravano definitivamente chiuse dopo il parere contrario di Toto Wolff.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

A proposito dei motori Mercedes, Christian Horner – team principal della Red Bull – ha lasciato intendere che il dialogo con la Mercedes non si è affatto interrotto: ”La decisione non dipende da Toto Wolff, sono cose che si stabiliscono a un livello superiore. È una questione importante che vogliamo risolvere nelle prossime settimane”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

A questo punto è lecito immaginare che i vertici della Casa di Stoccarda stiano seriamente valutando la possibile fornitura di power unit alla Red Bull – probabilmente per un ritorno economico, considerando le perdite finanziarie evidenziate dal bilancio – scavalcando così il povero Wolff.