Lunedi 5 Dicembre

F1, Carlos Sainz come un bimbo al luna park: “in pista mi diverto come un matto”

LaPresse

Il pilota della Toro Rosso guarda al prossimo Gran Premio con entusiasmo, con l’obiettivo di dar continuità alle buone prestazioni dell’ultimo mese

Una splendida rimonta ad Austin conclusa con un sensazionale settimo posto (sesto senza penalità) e tanti buoni propositi per il prossimo Gran Premio. Carlos Sainz si mostra felice del periodo positivo che lui e la scuderia stanno attraversando.

EFE / Zumapress

EFE / Zumapress

E’ stata una grande annata per entrambi i piloti, a parte i risultati. Stiamo imparando entrambi molto. Io mi sto divertendo, soprattutto nelle ultime due gare partivo da dietro e ho dovuto recuperare molte posizioni, è stata molto godibile. Chiaramente è andata molto bene, ma dobbiamo continuare ad imparare. Ci sono ancora tre gare, è importante chiudere con un acuto e mantenerci su questa strada. Ad Austin la gara è stata più difficile di quanto si possa pensare, soprattutto il primo giro sull’asciutto in gara, dove non avevo nessuna informazione su macchina e gomme. Tutto ad un tratto abbiamo montato le gomme da asciutto e mi sono trovato ad imparare. Sapevo di poter commettere errori, quindi non ho spinto molto. Ci sono stati parecchi problemi in gara, chiudere 6 (7 con la penalità) è stato bello. È stata una delle mie migliori gare della stagione. Non vedo l’ora di scendere in pista e continuare a far bene in gara”.

LaPrese/PA

LaPrese/PA

Carlos Sainz poi esprime le sue valutazioni sul nuovo circuito: “dall’esterno sembra proprio che abbiano fatto un gran lavoro. Ho camminato ieri un po’ e sono rimasto sorpreso dalla quantità di spalti che ci sono, la parte dello stadio credo sia qualcosa di speciale, qualcosa che in Formula 1 non c’è altrove. C’è un nuovo asfalto, le circostanze sono nuove, quindi degrado, nuove strategie. Sarà interessante, anche con i rettilinei lunghi che creano movimento. La pioggia forse arriverà e creerà interesse. Spero in un bello spettacolo come ad Austin”.