Sabato 10 Dicembre

Eurolega: l’Olimpia Milano sorride, ma quanta sofferenza per battere il Laboral

LaPresse/Checchi

I padroni di casa dominano il match per lunghi tratti, ma nell’ultimo quarto si spegne la luce e rischiano di buttare via una vittoria meritata

Grande vittoria ma quanta sofferenza per l’Olimpia Milano che domina per tre quarti di gara contro il Laboral Kutxa per poi rischiare di capitolare nel finale, quando gli ospiti ingranano la quinta risalendo fino al meno con cui si chiude l’incontro. 78-76 il risultato, alquanto bugiardo per quanto visto durante l’arco dei quaranta minuti effettivi.

 LaPresse/Checchi

LaPresse/Checchi

I padroni di casa faticano solo nel primo quarto, chiuso 17-23 a favore degli ospiti. Dalla seconda frazione di gioco in poi è un monologo milanese. Primo tempo chiuso 38-36 per Gentile e compagni con un parziale di 21 a 13 nei dieci minuti che precedono la sirena di metà gara. Nel terzo quarto l’allungo. Con una frazione perfetta, chiusa 23-10, l’Olimpia raggiunge il massimo vantaggio della gara, quindici punti. Nell’ultimo quarto però si spegne la luce. Il Laboral prende fiducia e comincia a martellare il canestro avversario, due triple di fila riportano sotto gli ospiti mettendo paura all’EA7. A 40 secondi dalla fine Milano si ritrova con solo cinque punti di vantaggio che bastano, però, a tenere a bada gli avversari che, con un a tripla segnata sulla sirena, fissano il punteggio finale sul 78-76.