Lunedi 5 Dicembre

Empoli a lezione dal professor Pjanic, la Roma cala il tris all’Olimpico

LaPresse/Alfredo Falcone

Gara bloccata nel primo tempo, gioco e spettacolo nella ripresa con la Roma che va in rete tre volte in tredici minuti. Gol di De

Prestazione maiuscola e tre punti in cassaforte per la Roma di Garcia che schianta 3-1 un buon Empoli capace di imbrigliare per quasi un’ora i giallorossi. Ci pensa Pjanic ad inizio ripresa ad accendere la luce e a mettere in discesa la gara, punizione da manuale e assist per De Rossi, match in ghiaccio e testa al Bayer Leverkusen. Garcia a sorpresa lascia a riposo Nainggolan per dare spazio a Florenzi sulla linea mediana, in avanti largo al tridente Salah, Gervinho, Iago Falquè.

 LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Primo tempo bloccato, ritmi bassi e poco gioco in campo, i portieri non vengono quasi mai impegnati così si va a riposo sullo 0-0. Ad inizio ripresa scende in campo tutta un’altra Roma, presa per mano dal suo faro Miralem Pjanic. Florenzi si guadagna una punizione dal limite dell’area e, per il centrocampista bosniaco, è come se tirasse un rigore. Palla all’incrocio e Skorupski battuto. Passano tre minuti e questa volta il numero 15 giallorosso disegna l’assist per la testa di De Rossi che, alla 500esima partita con la Roma, fa 2-0. L’Empoli non ci sta e si getta in avanti alla ricerca del gol della speranza, ma altro non fa che scoprire il fianco alle ripartenze dei velocissimi attaccanti romanisti. Infatti, su un lancio di trenta metri, Gervinho si invola verso l’area avversaria per poi servire Salah che firma il tris. Tre gol in tredici minuti e match messo in cassaforte. Prima della fine c’è tempo per la prima rete in serie A per Buchel che fissa il risultato finale sul 3-1.