Giovedi 8 Dicembre

Chung, che accusa alla FIFA: “sta boicottando la mia candidatura”

LaPresse/Reuters

L’ex vicepresidente Chung Mong-Joon, condannato a sei anni di inibizione, accusa la FIFA di boicottare la propria candidatura

Accuse che se confermate sarebbero gravissime. “La FIFA sta sabotando la mia candidatura come successore di Seppe Blatter”. Il grido di accusa arriva direttamente da Chung Mong-Joon, ex vice Presidente della stessa FIFA, oggi squalificato per sei anni da ogni attività legata al calcio dopo lo scandalo legato all’assegnazione dei Mondiale 2018 e 2002. Chung, infatti, nonostante la squalifica che pende sul suo capo, accusa i dirigenti della Federazione rei di non aver ancora fornito le motivazioni scritte in merito alle motivazioni che hanno portato alle sanzioni contro la sua persona. Un atto, secondo Chung, dettato esclusivamente della volontà della FIFA di sabotare la sua candidatura come futuro Presidente.