Domenica 11 Dicembre

Boxe: sabato 17 al Teatro Principe di Milano il promettente Shakib El Kadimi

Sul ring del teatro Principe, il promettente peso superleggero Shakib El Kadimi

Sabato 17 ottobre, al teatro Principe di Milano, si svolgerà l’ottava manifestazione pugilistica organizzata dalla Principe Boxing Events nell’arco di dieci mesi. In cartellone, numerosi pugili ben conosciuti a Milano perché si allenano nelle palestre meneghine, hanno già combattuto al Principe o semplicemente perché vivono e lavorano nel capoluogo lombardo.

Poster del 17 ottobreTra questi, il peso superleggero Skakib El Kadimi (2-0-1) che affronterà Francesco Lomasto (4-1) sulla distanza delle quattro riprese. Nato ad Arona il 6 agosto 1992 da genitori marocchini, campione della Lombardia fra i dilettanti, Shakib abita a Rozzano, si allena presso la palestra Forza e Coraggio di Milano ed ha numerosi tifosi che lo seguono fin da quando combatteva in maglietta. Il Corriere della Sera si è occupato di lui realizzando un video pubblicato su Corriere Tv in cui viene descritto come un esempio positivo per i suoi coetanei: un ragazzo che lavora come barista e sale sul ring per passione. Il video risale al 29 maggio 2012, ma è ancora sul sito Corriere.it con il titolo “Milano Under 30 – Shakib El Kadimi, il barista”. Che tipo di pugile è Shakib? Chiediamolo al suo maestro Vincenzo Ciotoli: “Shakib ha una grande scelta di tempo e riesce a mandare a vuoto l’avversario. La sua boxe è spettacolare: si muove molto, schiva e rientra centrando l’avversario. Non mette a segno un gran numero di colpi, ma quelli che sferra sono precisi. Insomma, fa divertire il pubblico. Nel suo record ci sono due vittorie e un pari, ma secondo me aveva vinto nettamente anche il match del debutto contro Lucian Cirlig a Torino. Su quattro riprese, Shakib ne ha vinte almeno tre. Al teatro Principe prevedo un bel match perché Francesco Lomasto è un bravo pugile, tecnicamente valido. Con il tempo Shakib migliorerà tanto da disputare il titolo italiano.” Shakib El Kadimi è altrettanto ottimista riguardo al suo futuro da pugile. “Voglio fare strada nel mondo del professionismo – spiega il 23enne – ed è per questo che, pur lavorando come barista a Milano, mi alleno tre ore al giorno: un’ora e mezza la mattina ed altrettanto la sera. La mattina curo la parte atletica e faccio pesistica, da solo. La sera curo la parte pugilistica con il mio maestro, che mi segue fin da quando ero dilettante. Non conosco Francesco Lomasto. Non ho il tempo di cercare su internet i video dei miei avversari, lo fa il mio maestro e poi mi indica la strategia da seguire. Lo stesso vale per la mia carriera; vorrei disputare il titolo italiano il più presto possibile, ma sarà Vincenzo Ciotoli a dirmi quando sarò pronto. Mi piacerebbe somigliare al campione americano Danny Garcia, ma penso che arrivare al suo livello sia un’impresa titanica.” Sabato 17 ottobre la Principe Boxing Events proporrà altri quattro incontri professionistici: • pesi massimi leggeri – Matteo Rondena (4-1) contro Marco Colic (3-2) • pesi superwelter – Maxim Prodan (3-0) contro Ivo Gogosivic (11-11-2) • pesi superwelter, neo pro – Edoardo Del Vecchio (2-0) contro Matteo Palmigiani (al debutto) • pesi welter, neo pro – Mohamed Khalladi (3-1) contro Catana Adi Petrisor (1-0) Apriranno la serata, alle 20.00, tre incontri dilettantistici di cui saranno protagonisti il peso superleggero Andrea Crepaldi, i pesi welter Matteo Papa e Andrea Curci. I biglietti costano 20 euro e comprendono una consumazione. Sono in vendita presso la OPI Gym (Corso di Porta Romana 116/A, telefono 02-89452029, sito web www.opigym.com) e il negozio della Leone 1947 (Via Crema 11, telefono 02-90725198, sito web www.leone1947.com).