Domenica 11 Dicembre

Basket: Brad Stevens vuole “rubare” qualche segreto all’Olimpia Milano

LaPresse/Efe

L’allenatore dei Boston Celtics è pronto a rubare qualche segreto nel match di martedì contro l’Olimpia Milano da portare con sè oltreoceano

Non escludo di poter rubare loro qualche segreto per mettere in difficolta’ gli avversari Nba durante la stagione“. Brad Stevens, allenatore dei Boston Celtics, rende cosi’ omaggio all’Ea7 Milano, che affrontera’ martedi’ al forum di Assago nell’amichevole di maggior prestigio che la squadra di Jasmin Repesa giochera’ prima di iniziare il campionato. “Mi fa molto piacere sentire cosi’ vicini gli italiani” spiega all’Ansa Stevens, commentando l’accoglienza ricevuta dai Celtics, arrivati ieri a Milano e gia’ impegnati in numerosi appuntamenti in citta’. “Sono molto eccitato all’idea di affrontare l’Ea7 Milano – prosegue – Potro’ vedere da vicino il sistema di gioco che utilizza una squadra europea. Non escludo di poter rubare loro qualche segreto per mettere in difficolta’ gli avversari Nba durante la stagione. Alcune squadre europee spaziano in campo con maggiore qualita’ rispetto che in America”. Stevens e’ un coach di nuova generazione e quindi molto attento anche a cio’ che produce il Vecchio Continente: “L’anno scorso ho potuto lavorare con Gigi Datome, un bravissimo ragazzo, un vero uomo squadra e a cui auguro ogni bene al Fenerbahce. L’ho giusto sentito ieri via messaggio e mi ha consigliato cosa mangiare. Se e’ materiale da Nba? Sicuramente si’. Buon tiratore, difensore eccellente, crea gli spazi per i compagni ed e’ un giocatore intelligente. Pero’ la vita e’ cosi’: ci sono un sacco di giocatori che non hanno sfondato in Nba anche se avrebbero avuto tutte le qualita’ per farlo“.