Giovedi 8 Dicembre

Κρότων, la città di Pitagora sogna ad occhi aperti: può riportare lo Jonio in serie A

Foto Simone Fanini/LaPresse

Il Crotone è la favola della serie B 2015/2016: i calabresi dopo 9 giornate sono in fuga e sognano di emulare il Carpi e conquistare una storica promozione in serie A

capo colonnaΚρότων era una fiorente polis della civiltà greca fondata dagli Achei provenienti dal Peloponneso in riva al mar Jonio, sulle sponde del fiume Esaro, nel settimo secolo avanti cristo. Oggi è una piccola cittadina della Calabria con poco più di 60.000 residenti, sin dall’antichità famosa per il suo clima salubre, per la bellezza delle sue donne, per le fertili campagne e per la forza fisica dei suoi uomini, tra cui ricordiamo il pluri-olimpionico Milone, tanto che superò ogni altra città greca nel numero di vincitori nei Giochi olimpici: un proverbio diceva “ultimo dei Crotoniati, primo dei Greci”. Una leggenda narra che Milone partì dalla polis ionica portando un vitello e giunse ad Olimpia con un toro sulle spalle, destando meraviglia e clamore, e vincendo quindi numerose gare.

crotone area archeologicaMa l’antica Κρότων è conosciuta come la Città di Pitagora, il famoso filosofo, astronomo e scienziato nato a Samo, nel mare Egeo, e trasferitosi proprio a Κρότων dove nel 5° secolo avanti Cristo ha fondato la sua scuola rendendo la polis jonica della Calabria uno dei centri culturali più fiorenti del Mediterraneo.  Di quel passato oggi rimane un’affascinante area archeologica e tanti preziosi reperti. Il nome “Crotone” è molto recente, addirittura risale al 1928: fino a 87 anni fa, infatti, la città si chiamava Cotrone.

crotoneOggi Crotone è una città molto marginale nel panorama economico, politici e culturale italiano: lontana e isolata dai principali poli del Paese, si trova nella periferia del profondo Sud ed è tornata alla ribalta grazie al calcio. Il Crotone, infatti, sta facendo miracoli grazie al progetto della famiglia Vrenna che ha rilevato il club nel 1992 e che sta regalando straordinari successi. Dopo la prima storica promozione del 2000 in serie B, infatti, il Crotone è diventata una realtà importante del calcio italiano.

FC_Crotone_LogoDa quell’anno ha militato per 12 stagioni in B, praticamente quasi sempre, e ha “allevato” alcuni dei più grandi talenti del nostro calcio come Florenzi, Pellè, Bernardeschi, Nocerino, Sansone, Cataldi. Quest’anno il progetto del direttore sportivo Ursino, con Ivan Juric allenatore, ha visto alzare l’asticella con una squadra che sta stupendo soltanto coloro che non la conoscevano. I talenti Budimir, Balasa e Tounkara inseriti in un contesto rodato sono alla base della favola Crotone, che oggi ha espugnato anche il campo dell’Ascoli e dopo 9 giornate si ritrova in fuga nel campionato di serie B, con 20 punti in classifica frutto di 6 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta, il 4-0 subito all’esordio contro la capolista Cagliari. Poi sono arrivati 8 risultati utili consecutivi, 16 gol fatti e soltanto 2 subiti. In casa il Crotone le ha vinte tutte, e martedì sera ospiterà il Brescia per la 10^ giornata in programma nel turno infrasettimanale. In classifica i pitagorici hanno un punto di vantaggio sul Cagliari, tre sul Cesena, 4 sul Livorno, 5 su Spezia, Bari e Pescara.

crotone stadioLa Calabria intera sogna di tornare in serie A dopo le esperienze del Catanzaro (7 stagioni nella massima serie tra 1971 e 1983) e la Reggina (9 stagioni in A tra 1999 e 2009), e il Crotone potrebbe riportare lo Jonio in A: l’unica città jonica che ha mai calcato i palcoscenici del grande calcio è stato il Catania. Il Taranto ci ha provato più volte ma non c’è mai riuscito, il Siracusa meno che meno. Adesso è il Crotone che può riabilitare il mare da cui Venere vergine nacque, a fronte di Tirreno e Adriatico che pullulano di città con grandi presenze nella massima categoria calcistica nazionale. E’ il sogno della Provincia, è il sogno del Sud. E’ il sogno della Calabria, è la favola del Crotone che sulle orme del Carpi vuole volare in serie A e portare all’Ezio Scida tutte le big, non per amichevoli e passerelle.

Le foto della vittoria di oggi ad Ascoli:

 

Questo slideshow richiede JavaScript.