Martedi 6 Dicembre

Vuelta di Spagna, Fabio Aru: “la Vuelta non è finita”

EFE/Javier Lizon

Fabio Aru ha perso oggi la maglia rossa, ma sa che ancora la gara è lunga e che può recuperare

Sereno alla fine della tappa odierna della Vuelta a Espna il sardo Fabio Aru (Astana), nonostante la perdita della maglia rossa, passata sulle spalle dello spagnolo Joaquim Rodriguez (Katusha), che precede ora proprio l’italiano di un solo secondo. “Sto bene, bene. Oggi ho gestito diversamente la salita e sono arrivato sino in fondo. Adesso c’e’ una crono molto importante; un secondo di distacco va bene. Pensiamo a recuperare. Domani andremo a visionare il percorso della crono“, ha detto il sardo, gia’ proittato verso l’impegno di mercoledì, che potrebbe cambiare nuovamente il volto della classifica generale della corsa spagnola. “Oggi è stata una tappa strana. Abbiamo fatto i primi chilometri piano, poi nel finale con i miei compagni abbiamo cercato di fare la corsa dura. Ora mancano cinque tappe, la Vuelta non è finita“.