Sabato 3 Dicembre

Volley: è finita l’attesa! Domani l’esordio delle Azzurre agli Europei

LaPresse

Manca ormai pochissimo all’esordio delle azzurre agli Europei di volley femminile, Bonitta e le sue ragazze carichi e vogliosi di far bene

L’attesa è finita, domani prenderà il via l’edizione 2015 dei Campionati Europei femminili (dal 26 settembre al 4 ottobre in Belgio e Olanda), con l’Italia che nel match d’esordio affronterà la Polonia (ore 18.30, diretta RaiSport 2).
All’Omnisport Centre di Apeldoorn Del Core e compagne inizieranno quindi la loro avventura nella rassegna continentale: grande obiettivo di questa stagione. Per il ct azzurro Marco si tratta delle quarta partecipazione ad una fase finale degli Europei sulla panchina italiana (2001 Argento, 2003, 2005 Argento), la quinta in assoluto se si aggiunge l’esperienza con la Polonia (2007).

Takahisa Hirano/AFLO

Takahisa Hirano/AFLO

Siamo qui, siamo pronti – le parole del tecnico tricolore – e non vediamo l’ora di cominciare. La squadra si è preparata bene e in queste poche ore di attesa metteremo a posto gli ultimissimi dettagli. La Polonia è un avversario ostico che può contare su buone doti tecniche e su alcuni elementi di livello. Noi dovremo aggredirla, cercando di creare problemi al loro gioco che si basa soprattutto sulla velocità.
Dando uno sguardo al girone – spiega Bonitta – possiamo dire che non è proibitivo, ma di certo neanche malleabile. L’Olanda ha delle ambizioni importanti e la Polonia può ricoprire il ruolo di outsider.
Il Ct azzurro analizza poi in generale la competizione europea: “L’Europeo parte sempre con delle squadre favorite, ma ogni tanto saltano fuori delle sorprese. La concentrazione deve essere massima in ogni partita e nella seconda fase con le eliminazioni dirette non puoi regalare niente. Arrivare primi nel girone sarebbe molto importante perché si evita il play off e soprattutto si ha a disposizione un giorno in più di recupero.
Le avversarie più forti sono le solite – prosegue il tecnico ravvenate – con la coppia Russia-Serbia in primis, davanti a Olanda e Belgio che possono dire la loro. Dietro a queste squadre c’è un gruppo aldi tre formazioni, pronto a sfruttare i possibili passi falsi delle favorite”.

AFLO

AFLO

In chiusura Bonitta ricorda le due medaglie europee (argento nel 2001 e nel 2005), conquistate durante la precedente esperienza azzurra: “Dell’argento 2001 ho un ricordo molto lontano, è stato un torneo bellissimo dove noi eravamo l’outsider. Dopo una gran cavalcata a fermarci in finale fu la Russia che ci batté 3-2. Nel 2005, invece, dovemmo cedere alla Polonia che in quel momento giocava un’ottima pallavolo. Per questo Europeo speriamo che il podio sia un pochino più alto di quelle due edizioni.
In mattinata l’Italia ha svolto un allenamento tecnico all’impianto di gioco, mentre nel pomeriggio sosterrà una seduta di pesi. Ad aprire gli incontri del girone A sarà la sfida tra Slovenia e Olanda, in programma alle ore 15.30.