Martedi 6 Dicembre

“Vincere, ma non convincere”: il motto della nuova Serie A

LaPresse/Spada

Inter, Milan e Juventus alle prese con prestazioni da rivedere anche se vincenti nell’inizio di questa nuova stagione calcistica di Serie A

Vince ma non convince quest’Inter capolista che contro i clivensi effettua un solo tiro in porta che Maurito Icardi trasforma con guizzo felino in gol da tre punti e primato solitario. Vince ma non convince un’Inter solida in difesa e con un centrocampo non tennistico ma che fatica a trovare lo specchio della porta preferendo lunghissime e noiose fasi di sterile possesso palla. Vince ma non convince il Milan di Mihajlovic contro il Palermo in casa tanto che alla fine del match all’urlo primordiale di Galliani fa da eco silente la maschera triste di Silvio Bee. Vince ma non convince questo Milan che sembra non trovare una pace duratura soprattutto internamente. Vince ma non convince la Juventus del contro-Gasp che lascia la possibilità all’allenatore del Genoa di recriminare polemicamente. Vince ma non convince una Juve che espugna Genova con rigore e autorete e un Lemina che non piace e uno Zaza su cui soprassedere. Vince e non convince questo inizio di campionato. Ma il meglio, si sa, deve ancora venire. Aspettiamo, fiduciosi.