Lunedi 5 Dicembre

Vince la Juve, parlano Morata e Zaza

LaPresse/Fabio Ferrari

I due bomber di Coppa nel post gara si godono i gol e si pongono nuove sfide

Se da un lato c’è un Alvaro Morata abituato a certi gol e certi palcoscenici, dall’altro c’è Simone Zaza, alla sua prima grande notte Champions, che ha bagnato con una realizzazione decisamente importante.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

“Segno in Champions? Devo lavorare di più per segnare anche in Serie A. Siamo contenti per la vittoria in un momento difficile per la squadra. La mia intesa con Dybala? Deve migliorare, è normale. Non è da molto che giochiamo insieme. Però abbiamo un ottimo rapporto. Siamo amici, usciamo a cena insieme con le rispettive famiglie e questo si vede in campo. Dobbiamo continuare a lavorare per fare meglio in campionato. L’importante è aver vinto, sono felice” – le parole del bomber Morata che sembra puntare adesso forte sul campionato dove i suoi gol saranno fondamentali per la Juve.

Diverse e cariche di emozioni le parole di Zaza: “Ero appena entrato e ho cercato di sfruttare l’occasione, c’erano degli spazi e mi sono buttato. Poi, ci vuole anche fortuna. Il merito del gol è di Alvaro Morata e Paulo Dybala: se i difensori spagnoli erano stanchi è merito loro che li hanno fatto correre. Per me era la prima partita in Champions. L’aria che tira qui non era facile, sono abituati a vincere e me ne sono accorto subito. Ma il campionato è appena iniziato: come abbiamo perso punti adesso li possiamo recuperare”.