Domenica 4 Dicembre

Valbuena impiccato al Velodrome, ma è solo il suo manichino

Accoglienza shock dei tifosi del Marsiglia al loro ex idolo che aveva lasciato la Francia per trasferirsi in Russia. Adesso Valbuena è tornato a Lione e ieri il Velodrome è insorto contro di lui

E’ stato un posticipo di Ligue 1 molto movimentato quello andato in scena al Velodrome tra Marsiglia e Lione. Il match, terminato sul punteggio di 1-1, è stato sospeso per ben venti minuti per lancio di fumogeni da parte dei sostenitori di casa.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Non solo, la calda tifoseria dell’Olympique ha riservato anche un’accoglienza shock per l’ex idolo Valbuena. Il centrocampista francese aveva lasciato a giugno 2014 la società transalpina per andare in Russia. L’esperienza alla Dinamo Mosca non è stata però entusiasmante e quindi il ragazzo è tornato in Francia, ma ai rivali del Lione. Tornato quindi al Velodrome da avversario per lui ci sono stati lanci di oggetti e striscioni con la scritta “Traditore”. Inoltre al lato della curva è stato appeso un manichino che rappresentava un finto Valbuena impiccato.