Domenica 4 Dicembre

Usain Bolt in aiuto della sua scuola: denaro e attrezzature sportive per i bambini giamaicani

LaPresse/Reuters

L’atleta Usain Bolt, campione mondiale dei 100, 200 e 4×100 metri, ha deciso di aiutare, con una importante somma di denaro e con delle attrezzature sportive, la scuola che frequentò da bambino

Usain Bolt corre di nuovo in soccorso della sua ex scuola. Lo sprinter giamaicano, protagonista assoluto ai recenti Mondiali di atletica di Pechino dove ha vinto tre medaglie d’oro (100, 200 e 4×100 metri), ha donato 1,3 milioni di dollari al William Knibb Memorial High, l’istituto presso il quale studiò fra il 1998 e il 2003. Ieri Bolt, da poco tornato in Giamaica, si è recato di persona alla scuola che a causa di difficoltà economiche, rischiava di non poter realizzare il proprio programma sportivo. Oltre all’ingente somma di denaro, il re della velocità in collaborazione con il suo sponsor ha consegnato all’istituto una serie di attrezzature sportive tra cui 50 paia di scarpini da calcio, parastinchi, palloni e altro materiale da cricket. Non è la prima volta che Bolt corre in soccorso dell’istituto, a cui nel 2012 donò tra l’altro uno scuola bus. Dopo la sua ultima visita, Bolt ha pubblicato sui social network una foto che lo ritrae in compagnia di una classe, abbinata all’hashtag ‘LoveMyHighSchool’, amo la mia scuola, e un selfie scattato con alcuni studenti vicino ai campi sportivi all’esterno dell’istituto. Da studente della William Knibb Memorial High, Bolt vinse tra l’altro la medaglia d’oro nei 200 metri ai Mondiali Juniores nel 2002. “William Knibb ha giocato un ruolo fondamentale nell’atleta e nell’uomo che sono oggi, quindi ogni volta che chiamano e che posso ricambiare sono più che contento di dare il mio contributo”, ha spiegato il campione giamaicano.