Sabato 10 Dicembre

Us Open, Seppi non crede all’impresa contro Djokovic

Il tennista altoatesino si fa poche illusioni riguardo il prossimo match con il numero 1 al mondo

Andreas Seppi ha vinto il suo incontro di secondo turno contro il russo Gabashvili e, se può dirsi contento per il risultato ottenuto, di certo non può dire altrettanto per il livello mostrato in campo, anche alla luce del prossimo proibitivo impegno: “Nei momenti importanti mi ha tenuto a galla il servizio. Se gioca al cento per cento anche il mio miglior tennis non basterà. Contro Nole dovrò alzare il livello del mio tennis, sicuramente dovrò giocare meglio che nei primi due turni. Sarà importante essere più aggressivo per non dargli la possibilità di comandare gli scambi. Se gioco come ho fatto nelle prime due partite non ho speranze contro Djokovic. Devo essere onesto”. 

Zuma press/LaPresse

Zuma press/LaPresse

Sicuramente un atteggiamento onesto ma un campione deve sempre credere di poter compiere l’impresa: Seppi ha i mezzi per potersela giocare anche con i migliori. La vittoria contro Federer in Australia a inizio anno peraltro sta ad indicare proprio questo.