Lunedi 5 Dicembre

Us Open, per Roberta Vinci è il giorno del giudizio

LaPresse/Alfredo Falcone

La Vinci scenderà in campo contro la francese Mladenovic per raggiungere la semi finale Slam

Un traguardo mai raggiunto, già due volte (2012 e 2013) in precedenza sfiorato da Roberta Vinci ma mai concretizzato: chiaro che i quarti di finale contro Kristina Mladenovic, tennista non abituata a certi traguardi sportivi, possano rappresentare il viatico ideale per accedere finalmente alla prima semi finale in una prova del Grande Slam.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La Vinci dovrebbe avere dalla sua l’esperienza, abituata maggiormente rispetto alla transalpina a certi palcoscenici, avendo realizzato il Career Slam di doppio con Sara Errani, ma attenzione ad alcuni fattori da prendere in considerazione: il talento della francese è sempre stato sotto gli occhi di tutti, si doveva solo attendere la relativa esplosione. New York, ma anche Wimbledon in precedenza, hanno evidenziato una sua maturazione: l’entusiasmo sarà dalla sua, speriamo (da italiani) anche il braccino.

Di contro la tarantina, non ha espresso il suo miglior tennis fin qui nel torneo, arrivando ai quarti beneficiando anche del ritiro della Bouchard. Incognite sul suo gioco in queste due settimane ne sono sorte ma l’occasione è di quelle irripetibili: in semi finale una Williams ad attenderla (Serena?) e un traguardo finalmente realizzato a 32 anni, come giusto premio a una carriera stellare.