Sabato 10 Dicembre

Tevez ammette: “alla Juventus ho dato tutto, ora soffro a vederla così”

LaPresse/Xinhua

Dall’Argentina, Carlitos Tevez confessa il dispiacere per vedere la Juventus così in basso in classifica. E sugli ultimi mesi a Torino rivela…

Un inizio di campionato inaspettato, una debacle quella della Juventus che fa il giro del mondo e arriva fino in Argentina. Da dove rimbalzano parole importanti sul momento bianconero, pronunciate da un giocatore che ha fatto la storia recente del club: Carlitos Tevez. “Sto seguendo la Juventus e soffro a vederla così. Ho lasciato un pezzo di cuore a Torino – racconta l’Apache a La Cornisa Tv – Pirlo aveva 37 anni, ma giocava come uno di 18. E anche Buffon, un fuoriclasse, sembrava un ragazzino. Lui ha addirittura giocato 5 Mondiali. Alla Juventus avevo dato tutto, ma veramente tutto. Il Boca arrancava, mi faceva male vederlo così e allora ho chiesto di andar via.

Andavo a dormire pensando al giorno in cui sarei tornato alla Bombonera. Tanto la Champions l’avevo già vinta. Sognavo tutti i giorni di tornare alla Bombonera. Amo il Boca, essere il giocatore più amato dalla gente a volte ti aiuta, ma molte altre ti mette al centro dell’attenzione. Se sbagli, ti criticano ferocemente. Devo dare l’esempio con questa maglia. A tutti, dai compagni ai tifosi. Arrivo presto all’allenamento, do tutto me stesso”. Firmato, Carlitos Tevez.