Mercoledi 7 Dicembre

Tennis, Simone Bolelli sconfitto da Sousa nei quarti di finale a San Pietroburgo

LaPresse/Alfredo Falcone

Simone Bolelli perde una buona occasione e cede in 2 tie break al portoghese Joao Sousa

Ieri Simone Bolelli era salito agli onori della cronaca per aver compiuto una vera e propria impresa, battendo senza troppi affanni il top10 ceco Thomas Berdych. Oggi purtroppo Simone ha perso una gran bella occasione, non solo di approdare in semi finale al torneo ATP250 di San Pietroburgo ma di provare a vincere magari il suo primo titolo ATP del circuito maggiore.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Sul rapido indoor di San Pietroburgo, Simone Bolelli si è sempre trovato a suo agio, facendo segnare spesso ottimi risultati: purtroppo nella classica prova del 9 dopo un grande risultato, non è riuscito a venire a capo della ragnatela tennistica creata ad arte dal portoghese Joao Sousa, altro giocatore che ha fatto bene in altre occasioni nel torneo russo.

Bolelli lascia il torneo con molti rimpianti per come la partita odierna si è sviluppata: 7/6 (7) – 7/6 (1), perdendo senza cedere mai il servizio e offrire palle break. Il match poteva decisamente cambiare nel gioco decisivo del primo set, quando l’italiano ha annullato diverse palle set al portoghese ma non ne ha sfruttata una, cedendo quindi il parziale decisivo.

Buone indicazioni comunque fornite da Simone in questo torneo: adesso probabilmente altri tornei sul sintetico indoor (o in alternativa la trasferta asiatica), superficie che ben si adatta al gioco di Bolelli, che spera di chiudere in crescendo una stagione altalenante nei risultati.