Lunedi 5 Dicembre

Tennis, ottimo esordio per Federer e Murray agli Us Open

Lapresse / MAXPPP

Lo svizzero batte Leonardo Mayer in appena 77 minuti, mentre al britannico servono 4 set per avere la meglio su Kyrgios

E’ durato appena 77′ l’esordio agli Us Open di Roger Federer, fresco dalla vittoria nel Masters 1000 di Cincinnati. Il cinque volte campione dell’Open degli Stati Uniti ha battuto per 6-1 6-2 6-2 l’argentino Leonardo Mayer senza mai perdere la battuta. L’ultimo a brekkare Federer è stato Novak Djokovic nel quarto set della finale di Wimbledon.

andy-murray_ Lo svizzero è apparso voglioso di strafare, di dimostrare che vincere uno Slam è ancora possibile. Giovedì re Federer giocherà al secondo turno contro il belga Steve Darcis che ha battuto per abbandono il cipriota Marcos Baghdatis (6-7 6-3 6-2 3-1 e ritiro). Ma il piatto forte della giornata è stato il match serale che ha visto Andy Murray prevalere sull’australiano Nick Kyrgios per 7-5 6-3 4-6 6-1. Kyrgios ha divertito il pubblico con scenette di ogni tipo: dal lancio di racchetta, e colpi sotto le gambe per finire con gli immancabili litigi con il pubblico. Passa il turno anche John Isner che ha infilato 24 ace in 14 turni di battuta al tunisino Malek Jaziri, seppellito per 6-2 6-3 6-4 in un’ora e 43 minuti e Tomas Berdych che ha battuto 6-3 6-2 6-4 la wild card statunitense Bjorn Fratangelo. Due i recuperi terminati al quinto set: l’olandese Robin Haase ha rimontato 2 set di svantaggio al tedesco Dustin Brown che aveva fatto fuori Nadal all’ultimo Wimbledon, come pure Donald Young che, dopo aver lasciato i primi due set a Gilles Simon, testa di serie numero 11, ha infilato un triplice 6-4 chiudendo in 3 ore e 34 minuti.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ha avuto bisogno del quinto set anche Richard Gasquet che ha avuto via libera da Thanasi Kokkinakis, costretto al ritiro al termine del secondo game del quinto set dopo l’infortunio rimediato al braccio sul finire del quarto set. Bene anche Lleyton Hewitt, al via al suo penultimo torneo dello Slam della carriera prima del ritiro previsto all’Australian Open 2016. L’ex campione del 2001, vincitore due giorni prima gli attentati alle Torri Gemelle, ha liquidato il kazako Aleksandr Nedovyesov, costretto al ritiro nel primo game del terzo set quando aveva già perduto i primi due per 6-0 7-6. Hewitt ha ora l’elettrizzante derby con Bernard Tomic che ha battuto Damir Dzumhur in quattro set. Infine Stanislas Wawrinka, campione al Roland Garros, ha superato in tre set molto sofferti (7-5 6-4 7-6) lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas.