Domenica 11 Dicembre

Tennis, Coppa Davis: Bolelli e Fognini stanchi ma contenti

LaPresse/Reuters

Simone Bolelli e Fabio Fognini nonostante la stanchezza sono soddisfatti e contenti della vittoria di oggi in Coppa Davis

In questo momento sono molto provato, ma vincere è la miglior medicina contro la stanchezza e il nervosismo. Io e Simone abbiamo vinto un gran match dopo un paio di mesi in cui in doppio non ci eravamo espressi granché bene“. Così Fabio Fognini commenta la vittoria in doppio con Simone Bolelli sulla Russia in Coppa Davis. “Lui quest’estate aveva avuto qualche problema fisico, mentre agli US Open avevamo perso al primo turno al tie break del terzo set con tanta sfortuna. Ci siamo sostenuti a vicenda e Simone ha servito alla grande nei momenti cruciali. Se gioco domani contro Gabashvili? Questo dovete chiederlo al capitano“, ha aggiunto l’azzurro al sito della Fit.  Dopo la delusione di ieri, l’ottima prova in doppio, è stata la miglior risposta di Bolelli alle critiche. “Non era semplice – spiega il bolognese – Kravchuk e Donskoy sono un’ottima coppia. Soprattutto il primo ha servito come un treno, era difficilissimo rispondere e ha avuto una percentuale di prime palle mostruosa. Io e Fabio a tratti abbiamo giocato un gran tennis, a tratti meno, ma oggi servivano il carattere e la voglia di lottare. Le partite di Davis, soprattutto se sei in trasferta, sono sempre durissime, devi saper gestire la tensione. E noi sapevamo che questo punto potrebbe essere fondamentale“.