Domenica 4 Dicembre

Sorriso dopo la tempesta, l’Uruguay convoca Cáceres. Intanto il manager lo difende: “non era ubriaco”

LaPresse/Daniele Badolato

Il ct Tabarez ha convocato il difensore juventino per le gare contro Bolivia e Colombia, valide per la qualificazione al Mondiale del 2018.

Dopo la sospensione della patente, la multa, la Ferrari distrutta e l’esclusione dalla prima squadra da parte della Juventus per l’incidente causato nei giorni scorsi, arriva almeno un motivo per sorridere per Martin Cáceres.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Il difensore bianconero è stato convocato dal commissario tecnico Oscar Tabarez per le amichevoli che la nazionale uruguayana giocherà contro la Bolivia, l’ 8 ottobre a La Paz, e contro la Colombia, il 13 ottobre a Montevideo. Le due sfide saranno valide per la qualificazione al Mondiale del 2018 che si terrà in Russia. Arriva dunque il perdono da parte della Federazione uruguayana per Cáceres costretto, invece, a dover rinunciare alla Juventus per qualche settimana. Intanto sono arrivate anche le parole dell’agente del calciatore, Daniel Fonseca, che ha commentato così la scelta della società bianconera in merito a quanto accaduto al suo assistito: “Era ad una cena tra amici, si brinda, si prende uno champagne. Basta un bicchiere d’alcool per far sì che il limite sia superato, in più guidava una Ferrari su un asfalto bagnato. Ma Martin non era ubriaco, tutti quelli che lo conoscono sanno che non lo è mai stato.

fonseca Quando entra in campo dà l’anima. Detto ciò ha sbagliato, doveva prendere un taxi e finiva lì. Se chiederà scusa? È sicuramente dispiaciuto, non siamo cretini né ignoranti. Ma il discorso dovrebbe finire lì. Come ha preso Cáceres la scelta della Juve di sospenderlo temporaneamente? Ovviamente è rimasto sorpreso, ma la Juventus ha tutta la ragione del mondo a fare ciò che ha fatto. Martin è un dipendente della società, lo hanno dichiarato fuori rosa temporaneamente. Lui assimilerà l’errore che non succederà più e continuerà ad essere affezionato alla maglia della Juventus come ha dimostrato in questi anni”.