Venerdi 2 Dicembre

Settebello, oggi spettacolare amichevole in mare a Capri con la Spagna. Ct Campagna: “ripartiamo dai Mondiali”

LaPresse/ Fabio Ferrari

Il ct della Nazionale azzurra di pallanuoto parla dei prossimi Europei e della qualificazione a Rio 2016

In questo momento solo la Serbia è superiore a noi, quindi centriamo il prima possibile la qualificazione ai Giochi di Rio e poi sono certo che con questa rosa possiamo giocarcela alla pari con tutti. Saremo protagonisti“. Il ct della nazionale italiana di pallanuoto Sandro Campagna non si scoraggia e anzi rilancia subito la sfida alle avversarie degli azzurri in vista dei prossimi Europei di gennaio a Belgrado, prima occasione per acciuffare il pass olimpico.

capri-pallanuotoDopo il quarto posto agli ultimi mondiali di Kazan, che al momento lascia l’Italia fuori dalle prossime olimpiadi (si qualificavano di diritto le prime tre), l’ex campione olimpico di Barcellona ’92 si dice convinto della bontà del suo progetto, anche se la ferita mondiale ancora gli brucia: “Senza quella traversa a 4” dalla sirena nella finale per il terzo posto contro la Grecia, oggi saremmo già qualificati – ha aggiunto in una conferenza stampa a margine del match amichevole contro la Spagna nel mare di Capri, nell’ambito dell’evento promosso dal Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Coni e l’Expo di Milano – E’ vero che non abbiamo giocato benissimo, facendo anche un passo indietro dal punto di vista della manovra, ma non abbiamo mai mollato. Questo è il punto da cui dobbiamo ripartire, ritrovando continuità nella concentrazione. Sono convinto che il Settebello ha grandi margini di crescita, e che migliorando il nostro gioco faremo passi avanti enormi“. Una squadra ringiovanita con ottime prospettive dunque, e con le porte ancora aperte per qualcuno: “Assolutamente si – ha concluso Campagna – Sono stati minuti importanti per alcuni di questi ragazzi che serviranno alla loro crescita a livello internazionale. Al prossimo collegiale chiamero’ sicuramente Bodegas, e darò una chance anche a Presciutti che può darci più solidità“.