Lunedi 5 Dicembre

Lo splendore del Gp di Monza (1): Seb pronto a vincere nel ricordo di Schumi

A Monza è tutto pronto per la gara di domenica, tutti gli occhi sono puntati su Vettel, che, con grinta, tenterà di salire sul podio, quel podio dove il suo idolo Schumi, di rosso vestito, è salito 5 volte

Inizia Monza. Delirio Rosso Fiammante. Cavallino in testa, nei tifosi e in pista. Un tedesco alla guida: Seb, 28 anni. Un Vettel che qui vinse in Toro Rosso. Evidentemente qualcosa di rosso, il Seb, se lo sentiva già addosso. Il suo sguardo sul podio, nel 2008, fu un monito, un chiaro “arrivederci a presto, vincente in rosso, stavolta in Ferrari!” I box dell’autodromo aspettano il tedeschino, questo fine settimana; e non soltanto loro. C’è attesa. C’è voglia di vittoria. C’è voglia di Ferrari. Noi, in questi giorni frenetici e convulsi, sempre troppo veloci per tutti, vogliamo ricordare per qualche secondo l’idolo di Seb, anche lui di rosso vestito, anche lui vincente a Monza, anche lui tedesco di Germania. È da un po’ che lui vive una gara a parte. È da un bel po’ che lui ci manca. È dall’inverno del 2013 che soffriamo per la sua assenza. Rispettiamo la voglia di silenzio della famiglia tutta, che lotta con lui. E rispettiamo la privacy che merita un sette volte campione del mondo. Un pensiero, però, fra la prima di Lesmo e la staccata all’Ascari, lo dedichiamo proprio a lui, e al suo sorriso soddisfatto sul gradino più alto del podio. Qui, lui, di rosso vestito, ha vinto 5 volte. Forza, Schumi!