Domenica 11 Dicembre

Sampdoria, Massimo Ferrero e il suo mercato da 10

LaPresse/Iannone

“Sono felice che Eder e Soriano siano rimasti” commenta il presidente “con De Laurentiis c’era l’accordo per il centrocampista ma non abbiamo fatto in tempo a firmare i contratti”

“Un voto al mercato? 10. Sono felice che Soriano sia rimasto”. A finestra estiva del calciomercato ormai chiusa, il presidente dell Sampdoria Massimo Ferrero ha parlato delle ultime ore di trattative soffermandosi sulla permanenza di Eder e Roberto Soriano alla Sampdoria.

LaPresse/Iannone

LaPresse/Iannone

Sono molto stanco – scrive il sito della Sampdoria -, come avete visto, Eder è della Sampdoria. Per Soriano c’è stata una lunga trattativa col Napoli, data la volontà del calciatore, ma visto che è stata una trattativa complessa vuol dire che non era il caso. Sono molto felice che Soriano sia un calciatore della Sampdoria“. Poi racconta l’affare Soriano: “è stata una trattativa difficile perché il ragazzo sta a Coverciano – prosegue il presidente. Tempi lunghi? Non capisco il perché della chiusura alle 23, noi non abbiamo fatto in tempo ad avere tutto pronto per quell’ora, anche se un accordo tra me e De Laurentiis c’era. Credetemi, sono molto felice che il mio grande gioiello Roberto Soriano sia rimasto con me. Zuniga? Era un’operazione collegata. Su Eder hanno fatto pressione l’Inter e anche altre squadre, ma siccome la Sampdoria non ha bisogno di vendere non svende. Se il calciatore vuole andare, dare moneta e vedere cammello. Un voto al mercato? 10″.