Venerdi 9 Dicembre

RWC: World Rugby non transige sulle concussion

World Rugby ha dichiarato che nella RWC ci saranno sanzioni severe per le squadre che non dovessero rispettare il protocollo in merito alle concussion

Brett Gosper ha rilasciato un’intervista alla Press Association Sport, parlando in particolare della prevenzione di infortuni e la cura di questi. Dando un occhio particolare soprattutto al tema delle concussion, ha espresso l’effettiva incapacità di squalificare completamente una squadra che non dovesse seguire la prassi in merito a questo tipo di infortuni ma, per aver maggior controllo, saranno imposte delle sanzioni severe.
Il CEO di World Rugby, Gosper, ha dichiarato che nella competizione mondiale vi saranno delle sanzioni severe per le squadre che non dovessero rispettare il protocollo in merito alle concussion (infortuni alla testa- traumi cranici). Dicendo:” E’ improbabile che ci saranno squalifiche – dice – ma abbiamo una serie di sanzioni che fungono da deterrente contro la non-collaborazione” – esprimendo comunque fiducia nella collaborazione con tutti, continua – “Tutti sanno quanto serio ed importante l’argomento sia […] per noi è un aspetto molto importante” riferendosi all’ottimo lavoro svolto negli anni dal Board, che ha reso il rugby uno degli sport più avanzi nella cura e prevenzione delle concussion.

Giorgio Pegoraro – Rugbymeet