Venerdi 9 Dicembre

Rugby: gli azzurri pronti a partire per la RWC, Parisse li raggiungerà presto

LaPresse/PA

Non ci sarà Sergio Parisse nella partita d’esordio degli azzurri in Rugby World Cup, ma raggiungerà i suoi compagni in un secondo momento

L’Italrugby è pronta a volare al di là della Manica per l’ottava edizione della World Cup. Oggi a Roma, il presidente federale Alfredo Gavazzi ha salutato gli azzurri in partenza per la rassegna iridata: domani il gruppo lascerà la Capitale per volare a Londra e, da lì, raggiungere il quartier generale di Guildford.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Faccio i miei più calorosi auguri allo staff ed ai giocatori, che hanno lavorato duro in questi mesi di preparazione – ha detto il numero uno del rugby italiano – Auguro un felice compleanno a Sergio Parisse e spero che possa rientrare nel gruppo quanto prima in vista delle partite che ci attendono. Alla vigilia della partenza voglio rivolgere un pensiero particolare a Mauro Bergamasco, un simbolo del rugby italiano e mondiale, che dà prestigio al nostro movimento partecipando alla sua quinta Rugby World Cup“, ha aggiunto Gavazzi per poi cedere la parola a Giovanni Bruno, il Direttore di Sky Sport, che ha presentato l’offerta Sky. L’emittente satellitare trasmetterà in diretta tutte le partite della Rugby World Cup, mentre MTV, canale numero otto del digitale terrestre, manderà in onda in differita le partite dell’Italia, un quarto di finale, una semifinale e la finale.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Abbiamo disputato due prestazioni di qualità ed una che vogliamo dimenticare, nei tre test-match di preparazione – ha detto il ct Jacques Brunel – La squadra è pronta, abbiamo lavorato bene ma è vero che dobbiamo ancora trovare il giusto equilibrio e la giusta continuità nel corso della stessa partita“. “Guardando alle nostre avversarie, sicuramente la Francia è la favorita, ha una grande abitudine a far bene ai Mondiali, superiore a quella irlandese. Per ora pensiamo alla prima partita contro i francesi, sabato a Twickenham, poi guarderemo oltre“. Luigi Troiani, manager degli azzurri, ha fatto il punto sull’infermeria: “Riteniamo Parisse non sia utilizzabile contro la Francia, sta proseguendo le terapie a Parigi e ci raggiungerà in Inghilterra in un secondo momento. L’obiettivo è averlo a disposizione contro il Canada. Per quanto riguarda Garcia, che si è aggregato regolarmente al gruppo, valuteremo nei primi giorni della settimana la sua disponibilità per la gara inaugurale“.