Lunedi 5 Dicembre

Rugby e solidarietà: Castrogiovanni donerà il premio mondiale in beneficenza

LaPresse/Reuters

Bellissima decisione da parte del pilone della Nazionale azzurra di rugby Martin Castrogiovanni

Il pilone Italo-Argentino, Martin Castrogiovanni, ha rilasciato un’intervista al magazine Sette dove ha fatto sapere che i 5 mila euro per la fase di preparazione al mondiale e il premio-Mondiale, saranno devoluti a delle onlus – Olivia (onlus che lui segue già dal passato), alla Casa di Andrea dell’ospedale Meyer di Firenze e ad una onlus che ha a cuore l’aiuto e la protezione degli animali.
Quel premio-Mondiale, quello che aveva fatto tanto discutere durante le polemiche tra Federazione e Giocatori e che aveva procurato ai giocatori la fama di mercenari.
Castro ha dimostrato ancora una volta di avere un grande cuore e soprattutto di essere capace di risolvere problematiche (mi permetto di definirle “tipiche di altri sport”) con azioni degne di un Lord Inglese.
Il pilone di Paraná ha così commentato la questione: “il rugby comporta dei rischi e i giocatori devono provvedere in proprio alle spese per gli infortuni in nazionale. Si chiacchiera di meritocrazia: bene, che valga per tutti…”. Continua poi Castro sul movimento nostrano: “Tribune e club traboccano di un amore commovente, ma non basta. Con il ritiro di Jonny Wilkinson l’Inghilterra aveva un problema all’apertura: in tre anni lo hanno risolto. Loro pensano al decennio che hanno di fronte, noi viviamo alla giornata”.
Chiude, in fine, con un pensiero al Mondiale:”Se realizzeremo le cose che ci siamo detti, potremo fare un buon girone. Poi il primo match è contro la Francia, che ai Mondiali non comincia mai bene…“.
Speriamo sarà così, perché tutto il popolo ovale Azzurro, sta scalpitando nell’attesa della prima partita dell’Italia contro i Blues Francesi.
Forza Italia e Forza Azzurri!!

Giorgio Pegoraro – Rugbymeet