Lunedi 5 Dicembre

“Questa Fiorentina è un capolavoro”: adesso Firenze sogna davvero lo scudetto

LaPresse/Spada

Il Sindaco di Firenze: “abituati a sfide impossibili”. Da Renzi a Prandelli e Trapattoni, tutti pazzi per la Fiorentina di Paulo Sousa

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Da Giovanni Trapattoni a Cesare Prandelli sono tutti d’accordo: ”La Fiorentina e’ lassu’ con merito e in un campionato anomalo come quello attuale e’ giusto che Firenze sogni”. Cosi’ la citta’ stamani si e’ svegliata con il sorriso, inebriata da questo primo posto in classifica che mancava da ben 16 anni. La stagione e’ appena all’inizio e di questo sono tutti consapevoli ma non e’ facile tenere a freno l’euforia e l’entusiasmo di una citta’ che vive in simbiosi con la propria squadra. Persino il premier Matteo Renzi da New York non s’e’ sottratto dal commentare il 4-1 inflitto dalla Fiorentina ieri sera a San Siro all’Inter: ”Interisti vi capisco e vi do la mia solidarieta’ – ha detto Renzi – Figurarsi che il consigliere diplomatico di Palazzo Chigi e l’ambasciatore italiano all’Onu sono interisti sfegatati e ieri sera ad un certo punto si sono inventati degli incontri bilaterali”. Almeno duecento sostenitori si sono radunati a notte fonda alla stazione di Campo di Marte per attendere l’arrivo della squadra di ritorno l?altra notte da Milano, per ringraziarlo e omaggiarla di applausi e cori. Lo stesso sindaco di Firenze Dario Nardella ha dichiarato: ”Firenze ha il David di Michelangelo che ha vinto contro Golia quindi e’ abituata alle sfide impossibili.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Complimenti a tutta la Fiorentina, e’ una grande gioia vederla in testa alla classifica ma pure a 10 punti dalla Juventus. Un fatto storico”. Quanto alla squadra, Sousa cerca di tenere tutti con i piedi per terra e concentrati per il nuovo impegno europeo, giovedi’ a Lisbona con il Belenenses (la gara sara’ trasmessa in chiaro su Mtv), cosi’ gia’ oggi pomeriggio ha radunato la squadra al centro sportivo. Gli stessi giocatori, pur raggianti, frenano: ”Abbiamo vissuto una notte magica – ha dichiarato il difensore Davide Astori che in mattinata con alcuni compagni e’ stato all’Expo allo stand di Save The Children – ma nessuno parla di scudetto, siamo solo alla sesta giornata e ci sono squadre, come la Juve, la Roma, il Napoli, la stessa Inter che sono piu’ attrezzate di noi per lottare per il titolo. Certo noi vogliamo restare lassu’ il piu’ a lungo possibile, pero’ pensiamo partita dopo partita”. E il ds viola Daniele Prade’, intervenendo a Radio Anch’io Sport, non ha dubbi: ”Mi chiedete se firmerei subito per il 3 posto e io dico che lo farei subito perche’ significherebbe partecipare ai preliminari di Champions. Ora siamo ovviamente tutti felici ed e’ stato bello trovare i tifosi ad aspettarci alla stazione, abbiamo vissuto belle sensazioni”.