Venerdi 9 Dicembre

Presentata “Italia-Resto del mondo”: il 18 settembre la scherma Nazionale al Teatro Antico di Taormina

Dopo la partita del Settebello in mare a Capri e della Nazionale femminile di pallavolo in Piazza Santa Croce di Firenze anche la scherma scende in pedana in uno spettacolare scenario

Una serata di sport, spettacolo ed arte, all’insegna dell’orgoglio azzurro. E’ l’evento ‘Italia-Resto del mondo‘ di scherma in programma nello straordinario scenario del Teatro Antico di Taormina, venerì 18 settembre alle ore 21.00. Si tratta dell’ultima tappa dell’iniziativa ‘Sport @Expo‘ promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Coni, che ha previsto la realizzazione di eventi sportivi di alto livello con richiamo nazionale ed internazionale, organizzati, in collaborazione con le Federazioni Italiane di nuoto, pallavolo e scherma, in alcuni dei più bei luoghi della penisola, con la partecipazione di atleti di caratura mondiale che consentiranno di attirare l’attenzione del grande pubblico sul progetto, sulle bellezze architettoniche e paesaggistiche del Paese e sulle sue eccellenze sportive. A Taormina sarà di scena la grande scherma con una sfida tra le Nazionali azzurre di fioretto femminile e spada maschile, e le rappresentative di atleti del ‘resto del Mondo’.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Nello specifico, a sfidarsi nella cornice unica del Teatro Antico, sarà il ‘dream team’ azzurro di fioretto femminile, composto da Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Martina Batini, che affronterà la squadra formata dalla tunisina Ines Boubakri, già bronzo a Kazan2014, la francese Ysaora Thibus, la statunitense Nzigha Prescod e la quotata tedesca Caroline Golubytskyi, vicecampionessa del Mondo 2013. L’altro assalto che comporrà l’evento sarà quello di spada maschile tra l’Italia, formata da Enrico Garozzo, Marco Fichera, Andrea Santarelli e Gabriele Cimini, e la compagine del ‘resto del Mondo’ composta dal campione olimpico di Londra2012, il venezuelano Ruben Limardo, il campione del Mondo 2015, l’ungherese Geza Imre, il campione africano, il senegalese Alexandre Bouzaid ed il bronzo olimpico di Pechino2008, lo spagnolo Jose Abajo.

LaPresse/Ufficio Stampa Quirinale/Paolo Giandotti

LaPresse/Ufficio Stampa Quirinale/Paolo Giandotti

Sarà un evento dal grande fascino sia sul piano sportivo che per il luogo che lo ospita – ha dichiarato il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso –. Saranno in pedana infatti alcuni tra i più grandi protagonisti del panorama internazionale delle due specialità ed, ancora una volta, sarà l’occasione per ribadire la leadership italiana nel mondo della scherma. Inoltre, la serata servirà anche a rinnovare l’orgoglio dell’essere oggi custodi di luoghi, quali il teatro Antico di Taormina, che rappresentano le punte di diamante del patrimonio architettonico ed artistico italiano. Plaudo – ha aggiunto Scarso anche in veste di VicePresidente vicario del Coni – all’iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed accolta dal Comitato Olimpico italiano, di coniugare le eccellenze sportive italiane ad alcuni luoghi simbolo del nostro Paese, in occasione di Expo Milano 2015“. Alla scherma si abbinerà lo spettacolo, con momenti suggestivi dedicati a due elementi naturali, l’aria ed il fuoco, a cura del regista siciliano Guglielmo Ferro. Sul palco saliranno artisti di fama internazionale quale i danzatori del gruppo ‘Mnais’, vincitori di tre edizioni consecutive dello Street Fightes World Tour, i danzatori del fuoco della compagnia ‘Joculares’ e gli acrobati dell’aria, protagonisti dei più importanti eventi performativi mondiali, del gruppo ‘Le Molecole’. Il momento di spettacolo vivrà anche degli straordinari effetti grafici a cura dei ‘Mammasonica Grafica’, vincitori di vari premi europei.