Sabato 3 Dicembre

Porsche Mission E Concept: l’elettrica mostra i muscoli a Francoforte [FOTO e VIDEO]

La Casa di Zuffenhausen stravolge il settore delle sportive elettriche presentando una futuristica concept dal bagaglio tecnico sbalorditivo

Il Salone “casalingo” di Francoforte è stato scelto dalla Casa di Zuffenhausen per presentare in anteprima mondiale la Porsche Mission E Concept, prototipo di berlina elettrica super sportiva che ha il compito di mostrare agli appassionati e alla concorrenza quali potrebbero essere le incredibili caratteristiche tecniche e di design di una eventuale Panamera elettrica del futuro. porsche mission e concept (2)

La vettura è un vero concentrato di tecnologia che spinge ancora più in là le sofisticate meccaniche elettriche viste sulla 918 Spyder e sulla 919 hybrid, vincitrice di Le Mans. La Mission vanta infatti uno schema elettrico composto da due propulsori in grado di sprigionare 600 CV sulle quattro ruote dell’auto, offrendo uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato in soli 3,5 secondi, mentre i 200 km/h vengono bruciati in 12 secondi. Come se non bastasse, la Mission E dispone di un’autonomia di 500 km e tramite un impianto da 800 volt (le elettriche tradizionali usano quelli da 400 volt), permette di ricaricare le batterie all’80% in soli 15 minutiporsche mission e concept (5)

Esteticamente la vettura sfoggia una linea futuristica che tradisce le sue origini da show car: l’imponente frontale dotato di proiettori incastonati nella parte anteriore dei passaruota si sposa con un corpo vettura privo di montanti, abbinato a portiere che si aprono a libro, mentre l’assetto estremamente basso e i generosi cerchi in lega da 21 pollici davanti e da 22 al posteriore, enfatizzano la sportività della vista d’insieme. Entrati nell’abitacolo si scopre un ambiente studiato per quattro persone adulte ospitate su altrettanti sedili singoli sportivi, mentre la plancia si distingue per il grande tunnel centrale e i numerosi schermi OLED posizionati davanti il pilota e il passeggero che possono essere controllati semplicemente tramite l’uso dello sguardo, oppure attraverso i comandi tattili.