Domenica 4 Dicembre

Polemiche per Renzi a New York, Matteo Orfini difende il premier: “anche Pertini era ai mondiali nel 1982”

Polemiche per il viaggio di Renzi a New York per la finale degli US Open tra Vinci e Pennetta, interviene Matteo Orfini

Evidentemente, visto che non hanno argomenti per contestarci politicamente, perchè l’Italia sta ripartendo, si inventano polemiche che non esistono“. Il presidente del Partito Democratico, Matteo Orfini, intervistato da Affaritaliani.it, rispedisce al mittente le polemiche di Lega, Forza Italia e M5S per il viaggio del premier Renzi a New York in occasione della finale tutta italiana degli Us Open di tennis. “In una giornata straordinaria per lo sport italiano è un fatto sicuramente importante e non c’è nulla di male che il presidente del Consiglio si trovi lì. E’ accaduto tante volte nella storia dello sport che quando c’erano finali importanti dei Mondiali di calcio o di tante altre manifestazioni sportivi i vertici istituzionali fossero presenti. E’ un modo per essere vicino ad atlete che rendono orgoglioso il nostro Paese“, afferma Orfini. E ancora: “Lo hanno fatto tantissimi leader di governo nel mondo. Lo fece ad esempio Sandro Pertini ai Mondiali di calcio dell’82 e molti altri capi di Stato. Ci sono centinaia di precedenti. Non avendo argomenti politici per contrastarci, perchè tutti i dati del Paese indicano che grazie al lavoro del Partito Democratico, l’Italia sta ripartendo, si inventano polemiche del tutto pretestuose“.