Domenica 4 Dicembre

Per Roberto Maroni il Gp di Monza è salvo al 99%

Piero Cruciatti / LaPresse

Dopo le parole di Ecclestone che parlavano di “rinnovo improbabile” arrivano ora quelle fiduciose di Maroni

Una telenovela così il circus della Formula 1 non la viveva da tempo: se in pista domina ai limiti della noia la Mercedes, ci ha pensato il Gran Premio di Monza con il suo rinnovo complicato a ravvivare gli animi. I politici italiani compatti, un Bernie Ecclestone da convincere e che vedeva una trattativa difficile, adesso le parole del governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni (già in scontro con Ecclestone), che, dopo aver incontrato il patron della F1 nel paddock del Gp di Monza per un meeting breve ma intenso, sembrano mettere a tacere le varie speculazioni: “Posso dire che al 99,9% il GP è salvo – ha detto Maroni – mi tengo uno 0,1% per scaramanzia. L’incontro è stato cordiale, Ecclestone ha convenuto che è importante che Monza resti nel calendario senza alternanze con Imola”.

LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

Maroni non individua nel reperire il denaro mancante un problema: “Cerchiamo i soldi che mancano ma non è una mission impossible. Il contratto andrà fino al 2020 e siamo d’accordo di incontrarci intorno a dicembre per la firma. I soldi mancanti? Sono circa 7-10 milioni di euro all’anno che possono arrivare dal Governo o dai privati. Oggi incontrerò il premier Renzi per capire se già dal Governo può esserci una proposta in questo senso”.

Dichiarazioni che sembrano chiare e decisive.