Giovedi 8 Dicembre

Parla Danilo Gallinari: “mi sogno ancora quei 10 secondi”

LaPresse/REUTERS

Intervista a tutto tondo a Danilo Gallinari, ancora scioccato dalla sconfitta con la Lituania

Quei 10 secondi che hanno deciso l’incontro con la Lituania difficilmente ce li dimenticheremo: ma se rimangono impressi nella mente di noi tifosi e appassionati, figuriamoci quanto può essere vivo il ricordo per chi quella partita l’ha giocata e persa sul fil di lana.

Danilo Gallinari è stato un leader carismatico dell’Italia all’EuroBasket: fra chi ha parlato di potenziale sprecato e chi invece di torneo di transizione, le posizioni del Gallo assumono contorni e peso ben specifici.

basket-gallinari-italia-fip-800x504Le sue dichiarazioni, mai banali o di facciata, sono state come sempre interessanti, con la cornice del “Gallo Day”, un giorno in cui la mente va lontana dal parquet e dagli scontri con l’avversario e si gode solo i bambini che un domani saranno la colonna portante della società: “Potevamo e dovevamo fare di più, non siamo stati abbastanza cinici. Ma siamo stati anche un po’ sfortunati perché la Lituania proprio contro di noi ha fatto la partita della vita e nonostante questo siamo andati al supplementare. Basta per capire che qualità ha il nostro gruppo, sono stati più bravi loro, non si può recriminare, ma sono convinto che potevamo arrivare sino in fondo, come ho sempre pensato dal 20 luglio. Ora ho solo voglia di dimenticare. La notte mi sogno ancora quegli ultimi 10″ dei regolamentari” – le parole di chi ancora non dimentica una sconfitta che poteva tranquillamente tramutarsi in gloria sportiva.

Occhi puntati sulla nuova stagione NBA, con il “Gallo Day” che ha rappresentato uno dei pochi pomeriggi liberi prima della partenza per Denver; così, accanto a papà Vittorio e rilassandosi scattando selfies con i bambini, Danilo prova a pensare in grande, con un ponte su Rio, appuntamento olimpico che dovrà passare dal torneo pre olimpico che lui inquadra come “difficile” : “Sarà molto più difficile rispetto all’Europeo. Non si sa ancora con che criteri verranno divise le 18 partecipanti nei tre gironi. Sarà difficile, lo scandalo è che l’Olimpiade sia a dodici squadre con tutte le nazionali forti che ci sono”.

Forza Gallo dimentica la Lituania e vivi un nuovo anno sportivo da campione quale sei.