Martedi 6 Dicembre

Otto perle in quattro giorni, Cristiano Ronaldo riscrive la storia del Real Madrid

Lapresse/REUTERS

Miglior marcatore nella storia della Champions League, miglior marcatore del Real nella Liga e a soli due centri da Raul per gol complessivi con la camiseta blanca. CR7 sempre più nella leggenda

Cristiano Ronaldo non smette mai di stupire e continua a macinare record. Il portoghese, ormai da qualche anno a questa parte, sta demolendo primati su primati dimostrando di essere uno dei giocatori più forti nella storia del calcio.

Lapresse/REUTERS

Lapresse/REUTERS

Dopo aver raggiunto il traguardo di bomber più prolifico del Real Madrid nella Liga, CR7, grazie alla tripletta rifilata allo Shakthar è il nuovo capocannoniere di tutti i tempi della Champions League con 80 goal segnati (di cui 65 con le Merengues e 15 con il Manchester United) in 116 partite. Ora toccherà a Messi a rispondere, fermo a quota 77. Inoltre l’asso portoghese è vicino ad un altro importante traguardo: le 500 reti da professionista tra Nazionale e squadre di club (Sporting Lisbona, Manchester United ed appunto Real Madrid). Oggi è fermo a 499, ma sicuramente non farà difficoltà a segnare anche il cinquecentesimo. Intervistato dai microfoni di ‘As’, al termine della sfida vinta con lo Shakthar, Cristiano Ronaldo ha voluto soprattutto mandare un grazie ai suoi compagni di squadra: “sono molto felice, ringrazio i compagni per la fiducia che mi hanno dato. Siamo in un buon momento, dobbiamo sottolineare il grande lavoro di squadra. Lo Shakhtar ha giocato bene, è una squadra che tiene un grande possesso, ma oggi non abbiamo sbagliato nulla”. Infine un’ultima chicca sul fantasmagorico score dell’asso di Madeira che con la tripletta di ieri ha raggiunto quota 321 gol con la maglie del Real Madrid. Raul adesso dista solo due reti, un’inezia per un signore che ne ha fatti 8 in quattro giorni.