Sabato 3 Dicembre

Oggi sulle Asturie si decide la Vuelta: rampe incredibili al 22% verso l’Ermita de Alba. Ecco la 16^ tappa

Vuelta, oggi grande sfida Aru-Rodriguez per la maglia roja ma nella tappa più dura del Giro di Spagna

PROFILCOLSCOTES_2Oggi si decide la Vuelta di Spagna: la 16^ tappa che partirà alle 12:23 da Luarca porterà il gruppo sui monti delle Asturie con ben sette Gran Premi della Montagna, in una tappa molto lunga (185km) che arriva dopo altri due tapponi di alta montagna che i corridori avranno già nelle gambe. Si parte subito in salita sull’Alto Aristébano, poi l’Alto de Piedratecha, altre salite minori fino all’Alto del Cordal, il cui scollinamento sarà ad appena 35km dal traguardo. Gli ultimi 45km di corsa saranno terribili, tre salite dure e due discese in picchiata: dopo lo sprint intermedio si salirà sull’Alto de la Cobertoria, 10km di lunghezza con una pendenza media superiore al 10%, e massima del 13%. Ma è il traguardo a mettere i brividi: bisognerà salire sull’Ermita de Alba, a 1.200 metri di altitudine: da quota 400 a quota 1.200 in 7km con una pendenza media del 13% e picchi del 21.67% nella parte finale. Sono rampe terribili, tra le più dure d’Europa. E arriverà alla fine di tre giorni infernali.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Per la maglia roja si prospetta un grande duello tra Fabio Aru e il “Purito” Rodriguez separati da un solo secondo in classifica. Ma attenzione anche a Quintana, nono in classifica con 3 minuti di ritardo: non si accontenterà di un piazzamento, cercherà di far “saltare” la corsa da lontano, aiutato dal compagno di squadra Valverde.
Tom Dumoulin dovrà difendersi per poi giocarsi tutto nella cronometro di mercoledì, ma sarà dura perchè ha già 1’25” di ritardo e oggi rischia di finire lontano dagli scalatori. Attenzione anche al colombiano Chaves, al polacco Majka mentre attendiamo un acuto da Domenico Pozzovivo, 11° in classifica ma sempre meglio negli ultimi giorni. Potrebbe puntare ad una vittoria di tappa, anche se con appena 5’50” di ritardo in classifica, sarà dura tentare la fuga. Gli altri italiani più forti in salita, Diego Rosa (24° in classifica) e Giovanni Visconti (26°) non avranno grandi chance personali, perchè saranno al serviio delle loro squadre per i capitani che si giocano la classifica generale. Gianluca Brambilla, 13° nella generale, deve invece resistere il più possibile per centrare un buon piazzamento.

Si parte da Luarca alle 12:23, arrivo previsto intorno alle 17:45.