Sabato 3 Dicembre

‘Notte bianca dello sport’, Colomba a SportFair: “lo sport si è fatto coinvolgere in troppe situazioni negative”

LaPresse/Valter Parisotto

Presente al Granillo per la ‘Notte bianca dello Sport’, Franco Colomba lancia un piccolo grido d’allarme: “lo sport può dare tanti esempio positivi, ma non deve essere attratto da quello che è sbagliato”

Look impeccabile e la consueta gentilezza che lo ha sempre contraddistinto, Franco Colomba torna al Granillo per la ‘Notte bianca dello sport’. Già, il Granillo. Il suo stadio. “Mi sento a casa – ammette l’ex allenatore della Reggina ai microfoni di SportFair.itqui ho trascorso cinque anni davvero belli e pieni di soddisfazione. Ho incontrato tanti miei ex giocatori, ci siamo raccontati quello che stiamo facendo adesso: nel mio caso la voglia di tornare ad allenare è tanta”.

Allenatori in difficoltà, invece, quelli di Roma e Juventus:Non si può vincere sempre, si tratta di due squadre che hanno dominato negli ultimi anni: hanno forse abituato troppo bene vincendo quasi tutte le partite, adesso stanno attraversando un momento difficile ma si rialzeranno”. Ma la concorrenza quest’anno è ancora più alta rispetto alle scorse stagioni: “L’Inter ha buone possibilità di arrivare fino in fondo e il Milan con Bacca ha fatto un ottimo acquisto: è un giocatore scaltro in area, che ha una grandissima rapidità d’esecuzione. Paragone con Shevchenko? L’ucraino era più potente, robusto, ma Bacca mi sembra addirittura più agile”.

Una serata, quella del Granillo, che ha come tema quello del rapporto tra sport e legalità, questo il pensiero di Colomba: “Penso che principalmente dovrebbe essere lo Stato a mandare il messaggio di legalità agli sportivi e non . Lo sport si è purtroppo fatto coinvolgere in troppe situazioni negative, ma volendo di esempio positivi ce ne potrebbe dare tanti: l’importante è non farsi attrarre da quello che è sbagliato”.