Venerdi 9 Dicembre

Napoli, prima gioia per Sarri: 5-0 al Brugge e al San Paolo torna il sorriso

LaPresse/Gerardo Cafaro

Netta vittoria del Napoli contro il Brugge, la prima di Sarri in panchina. E per l’allenatore del Napoli il sorriso non arriva solo dal risultato

Cinque gol per spazzare via i fantasmi e far tornare il sorriso a tutto l’ambiente azzurro. Si trasforma in un toccasana il giovedì di Europa League per il Napoli e Maurizio Sarri. Un cinque a zero al Club Brugge che lascia poco spazio a recriminazioni: Hamisik, Callejon, due volte Mertens e due volte Hamsik fanno risplendere il San Paolo dopo le troppe ombre di questo inizio stagione.

Un successo mai in discussione, blindato già nei primi 20 minuti: ad aprire le danze una conclusione (involontaria) dell’esterno spagnolo, un crosso divenuto parabola imprendibile per il portiere avversario. Segnali di svolta. Che per il Napoli, almeno in questa gara, arriva dagli esterni: al di là dei gol Callejon e Martens dimostrano che il 4-3-3 è il modulo sul quale Sarri dovrà insistere.

Per Sarri primo successo da allenatore del Napoli, vittoria larga e convincente che sembra aver indicato la strada (modulo compreso) da seguire. Unica nota stonata della serata, il mancato gol di Gonzalo Higuain. Ma per una sera al Napoli va più che bene anche così.