Martedi 6 Dicembre

Napoli, gioia contenuta per Sarri: “4-3-3? ci sono anche controindicazioni”

LaPresse/Gerardo Cafaro

Prima gioia per Sarri sulla panchina del Napoli. Contro il Brugges netto successo degli azzurri, arrivato con il cambio di modul operato dall’allenatore azzurro. Che però…

Cambio di modulo e primo successo stagionale. Tutto facile, soluzione ai problemi del Napoli trovata? No, Maurizio Sarri non ci sta. “Ho visto cose positive, ma abbiamo perso il baricentro con più facilità. Ho visto quello che mi aspettavo, tanti aspetti positivi e qualche controindicazione”, le parole dell’allenatore azzurro nel post partita di Napoli-Brugge. “Il 4-3-3 è un modulo più difensivo rispetto al 3-4-1-2. Questo è un modulo devastante in fase offensiva – spiega Sarri –  ma in fase difensiva deve essere curato bene. C’è bisogno di un grande lavoro sotto il profilo difensivo. Stasera la difesa ci ha dato un aiuto, gli attaccanti più freschi erano Callejon e Mertens. Ma questa, sinceramente, è stata una scelta fatta dieci giorni fa. A Empoli abbiamo deciso di schierare degli elementi, per poi schierare Callejon e Mertens in Europa League”.