Domenica 11 Dicembre

MotoGp, Rossi nella tana del nemico: “mi sento bene, sono pronto a tornare sul podio”

Lorenzo e Marquez giocano in casa e vogliono fare la festa al Dottore: “Aragon è il nostro circuito preferito”

Sarà un fine settimana molto impegnativo, ma d’ora in poi serve vincere“. Valentino Rossi, leader del Mondiale di MotoGp, a cinque gare dalla fine della stagione deve cominciare a tirare a terra le reti con il suo decimo titolo iridato, ma sa che non sara’ facile.
LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Ad Aragon, la pista spagnola dove si correra’ domenica, il “Dottore” non ha mai vinto, come hanno fatto l’anno scorso il suo compagno e rivale Jorge Lorenzo e due anni fa Marc Marquez, decisi a rosicchiare subito quanti più punti possibile al leader. ”Ci sono cinque gare davanti, se sono tante o poche non lo so, ma so che sarà importante vincere – afferma Rossi -. Nei test ad Aragon i risultati sono stati positivi ma di solito i nostri avversari sono forti qui, quindi sarà un fine settimana impegnativo. Dobbiamo lavorare bene fin dal primo giorno – spiega il campione marchigiano – l’atmosfera nel team è molto buona, mi sento bene e siamo pronti a tornare sul podio”. Il podio che è mancato a Misano, un passo falso che sarebbe potuto costare caro senza la caduta di Lorenzo, che ha regalato a Rossi un gruzzolo in più di vantaggio da poter gestire grazie alla sua esperienza. Votato inevitabilmente all’attacco sarà il compagno di squadra del Dottore, Jorge Lorenzo: “sono fiducioso e pronto a combattere in queste ultime gare. Il circuito di Aragon non è uno dei miei preferiti – spiega il maiorchino, staccato di 23 punti da Rossi -, ma ho bei ricordi. Lo scorso anno ho ottenuto una grande vittoria in condizioni difficili e questo fine settimana sarà la prima occasione per estendere la lotta per il titolo”.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

La vittoria a San Marino ha rilanciato Marquez, che cercherà di togliersi altre soddisfazioni visto il troppo ampio distacco dal leader, magari diventando suo alleato. “Non vedo l’ora di correre ad Aragon: è la mia pista preferita – sostiene il pilota di punta della Honda -. Speriamo di avere un weekend di gara normale, con il bel tempo (l’anno scorso la pioggia complicò la gara a tutti, ndr), perche’ è tracciato molto tecnico”.