Venerdi 9 Dicembre

MotoGp, l’Aprilia Racing Team Gresini scalda i motori

Nuovi aggiornamenti in arrivo già dal Gp di Aragon sull’Aprilia RS-GP guidata da Bautista e Bradl

Si corre sul circuito di Aragon l’ultimo appuntamento europeo prima della tripla trasferta del Pacifico. Sulle Aprilia RS-GP si è lavorato anche nei test dopo la gara di Misano e le novità provate in Romagna verranno portate a disposizione dei piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini. Sia Bautista sia Bradl hanno ottimi stimoli per dare il meglio sul tracciato spagnolo: Alvaro festeggia in Spagna le sue 100 gare in MotoGP, mentre per Bradl il GP di Aragon arriva dopo la conferma con Aprilia Racing Team Gresini anche per il 2016.
bradlL’obiettivo per entrambi, come sempre in questa stagione, è raccogliere più esperienza e dati possibili per far crescere moto e progetto ma senza dimenticare la competizione, l’obiettivo in gara sarà di lottare nelle postazioni valide per i punti. “Nei test di Misano abbiamo fatto un ulteriore passo avanti, riuscendo a provare con entrambi i piloti un nuovo forcellone. Sia Alvaro sia Stefan lo hanno valutato positivamente e abbiamo riscontrato un deciso miglioramento sul passo gara – spiega Romano Albesiano, responsabile Aprilia Racing -. Far lavorare meglio lo pneumatico posteriore ci apre nuove possibilita’ in termini di gestione della potenza, speriamo di continuare in questa direzione durante il prossimo weekend. I nostri piloti storicamente si sono trovati spesso bene ad Aragon, mi aspetto una gara positiva“.
alvaro_bautistaNegli ultimi due Gran Premi siamo riusciti a imprimere una buona accelerazione allo sviluppo della moto, lavorando molto bene nel corso del weekend con entrambi i nostri piloti, sia a Silverstone che a Misano“, il commento del team manager Fausto Gresini. “In piu’ – ha proseguito Gresini -, nonostante entrambe le gare siano state rese imprevedibili dalle condizioni meteo, siamo comunque riusciti a raccogliere punti. Arriviamo percio’ ad Aragon fiduciosi di poter compiere un altro passo in avanti sul fronte della performance globale della RS-GP, con un occhio sempre puntato al futuro, e determinati a portare a termine un’altra bella gara“. Per Alvaro Bautista “Aragon e’ un appuntamento molto speciale, non soltanto perche’ torniamo a correre in Spagna, ma anche perche’ in questo Gran Premio raggiungero’ un traguardo importante: la mia presenza numero 100 in MotoGP.
Lapresse

Lapresse

Nei test di Misano abbiamo potuto lavorare sulla moto, trovando delle buone soluzioni, per cui arriviamo ad Aragon fiduciosi che queste possano aiutarci a compiere un altro passo in avanti. Su una pista nuova per l’Aprilia il nostro obiettivo rimane lo stesso, raccogliere buoni riferimenti gia’ dal venerdi’ e arrivare alla domenica pronti per fare una bella gara. Quello di Aragon e’ un tracciato non semplice, presenta curve molto veloci unite a tornantini stretti e anche un lungo rettilineo: cercheremo di fare un bel weekend, portando avanti lo sviluppo della moto e provando a lottare in zona punti, come accaduto nelle ultime gare“. “Il circuito di Aragon non e’ certamente facile, ma molto interessante dal punto di vista tecnico e divertente da affrontare, con un bel mix di curve lente e altre piu’ veloci – dice Bradl -. Sono desideroso di tornare in pista perche’ nei test effettuati dopo la gara di Misano abbiamo individuato alcune soluzioni di assetto che sembrano funzionare bene, percio’ sara’ interessante capire se potranno aiutarci anche ad Aragon. Negli ultimi Gran Premi abbiamo migliorato le nostre performance e spero che potremo dare un seguito a questo trend positivo”.