Martedi 6 Dicembre

MotoGP, è show sotto la pioggia a Misano! Vince Marquez, Rossi quinto allunga in classifica su Lorenzo che cade

LaPresse/Alessandro La Rocca

Gara incredibile con la solita girandola di sorpassi al limite sotto la pioggia. Rossi ha adesso 23 punti di vantaggio su Lorenzo

Pronti via e subito una sorpresa: Pirro partirà dai box, peccato per la wild card esplosiva in questo week end. Posizioni rispettate al via, Jorge Lorenzo a tirare con il fuoco dentro, Marquez e Rossi subito dietro. Pedrosa e uno Iannone in recupero in quarta e quinta posizione. Gran Premio incredibile e bandiera bianca che indica ai piloti di poter entrare ai box per cambiare le gomme: piove ma al primo giro non entra nessuno. Pirro nel frattempo ha montato le gomme da pioggia sperando nel miracolo. La pioggia aumenta e nella pit lane è un via vai di uomini ai box che preparano il cambio al volo ma anche alla seconda tornata non entra nessuno. Dovizioso settimo e Petrucci dodicesimo gli altri italiani di punta in gara.

Col passare dei giri l’intensità della pioggia aumenta e quando mancano 22 giri al termine le moto ballano davvero sull’asfalto: e infatti entrano i primi 3 in fila indiana! Un via vai incredibile ai box, tutti lentamente rientrano in pista con la pioggia che potrà diventare determinante come a Silverstone. Pazza MotoGP! Marquez è quarto, lo seguono un Jorge Lorenzo davvero incollato e un Rossi leggermente attardato. Classifica rivoluzionata dal cambio moto ai box. I tre in lotta per il mondiale tornano rapidamente però nelle posizioni di vertice.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Mentre Petrucci sale quarto seguito da Iannone, Marquez va largo in una curva e Lorenzo torna leader. Sempre terzo il Dottore, che però risale sui due battistrada guadagnando in un solo giro mezzo secondo, esattamente il distacco da Marquez. Rossi è davvero indiavolato e gira un secondo più veloce degli avversari, supera Marquez che a sua volta aveva provato a superare Lorenzo e gli spalti di Misano esplodono. E a meno 13 giri dal traguardo finale, sono di nuovo tutti pronti a entrare al box per cambiare la moto con la pioggia che dà tregua. Marquez si mette in attesa in terza posizione.

A meno 12 passa Rossi in testa, con Lorenzo subito distaccato di pochi decimi e in battaglia con Marc Marquez. Entra ai box il campione del mondo in carica, il primo dei 3 davanti a prendere le ruote lisce. Rossi non entra e Lorenzo nemmeno: sembra chiaro che Por Fuera fa gara solo sul Dottore. Marquez invece vola e va a prendere i due davanti insieme a Pedrosa fino a quando Lorenzo entra e Rossi invece continua. Non del tutto comprensibile la decisione di ValeRossi e dopo un solo giro infatti entra pure lui. E mentre Rossi cambia, Lorenzo coi pneumatici lisci sopra il suolo bagnato cade brutalmente. Misano attonita ma in festa.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Con Lorenzo a terra, Rossi rientra quinto, davanti a Petrucci ma con Marquez, Smith, Redding e Baz (abile a cambiare la moto prima degli altri) a spingere davanti. Ultimi giri concitati, Rossi a controllare Petrucci perchè una quinta posizione del genere va più che bene in ottica Mondiale, Marquez a spingere davanti, le due Ducati di Iannone e Dovizioso in lotta per la settima piazza.

Lo spagnolo vince meritatamente a Misano (quarto successo di stagione) con una condotta di gara perfetta, Smith secondo e Redding sorprendente terzo al primo podio in MotoGP. Rossi termina in quinta posizione, dietro Baz ma davanti a Petrucci. Nella generale il Dottore tocca i 247 punti, 23 di vantaggio su Lorenzo e 63 su Marquez. E in ottica iridata oggi vale come una vittoria.