Domenica 11 Dicembre

Milan, c’è due ma non tre, il Genoa vince grazie a Dzemaili

LaPresse/Valerio Andreani

Dopo due vittorie di fila, il Milan cade sotto i colpi del Genoa che passa grazie alla punizione di Dzemaili deviata da Bonaventura

Perde il Milan dopo due vittorie consecutive, fa festa il Genoa a cui basta la solitaria rete di Dzemaili per stendere i rossoneri e riscattare la sconfitta di Roma contro la Lazio.

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Terza sconfitta stagionale per Sinisa Mihajlovic, seconda affermazione per Gasperini che adesso può guardare con rinnovata fiducia al prosieguo della stagione. E’ una gara maschia e carica di agonismo quella che va in scena a Marassi, il Milan si presenta senza Bacca e con Luiz Adriano accanto al confermato Balotelli, mentre i padroni di casa si affidano a Pavoletti supportato da Capel e Perotti. Passano dieci minuti e il Genoa è già in vantaggio grazie a Dzemaili, la cui punizione dal limite viene deviata da Bonaventura alle spalle di Diego Lopez. Il Milan non reagisce, anzi inizia a collezionare gialli che alla fine del primo tempo portano all’espulsione di Romagnoli, comunque un pò eccessiva. Mihajlovic corre ai ripari inserendo Ely per De Jong, mentre Gasperini attende la seconda frazione per cambiare qualcosa, fuori Diogo Figueras e dentro Izzo. Balotelli, un pò fuori dal gioco nel primo tempo, comincia a crescere e sfiora il vantaggio in contropiede, ma Lamanna è attento. Qualche minuto più tardi è Bertolacci ad andare vicino al gol ma la sua conclusione è deviata da Burdisso in calcio d’angolo. Nel finale il coach rossonero tenta il tutto per tutto inserendo Kucka e Bacca per Bonaventura e Montolivo, e proprio lo slovacco fa gridare al gol Galliani in tribuna ma la conclusione, dal limite dell’area piccola, si perde alta. Al quinto minuto di recupero è Rodrigo Ely a provarci di testa, la mira tuttavia non è delle migliori e così finisce 1-0 per il Genoa che può festeggiare una vittoria di platino. Delusione per il Milan che adesso attende il Napoli per una sfida in cui non si può proprio sbagliare.