Mercoledi 7 Dicembre

Malagò: “la presenza di Renzi a New York era doverosa”

LaPresse/Vincenzo Livieri

“Se ci fosse stata la finale di Champions tra due squadre italiane e Renzi non ci fosse andato, sarebbe successo il finimondo” commenta poi il presidente del Coni

Era doveroso che le istituzioni del Paese e dello sport siano state vicine a due ragazze nel torneo più importante assieme a Wimbledon“.

LaPresse/Palazzo Chigi portavoce del premier

LaPresse/Palazzo Chigi portavoce del premier

Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’ su Radio Uno. ” Se ci fosse stata la finale di Champions League fra due squadre italiane e Renzi, che ha la delega allo Sport, non ci fosse andato, sarebbe successo di tutto e di più. Ognuno ha le sue opinioni ma quelle critiche sulla presenza di Renzi a Flushing Meadows sono abbastanza fuori luogo“. Quanto al ritiro di Flavia Pennetta dal tennis giocato ha detto: “fa piacere che in un’ intervista riguardante Rio de Janeiro lei abbia detto mai dire mai. Bene anche io dico mai dire mai. Lavoriamo e vediamo. Per me l’importante è che sia felice. Lei portabandiera? Diciamo che si è aggiunta alla lista“. Malagò ha anche parlato della candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024. “Si vota fra due anni, di natura sono ottimista e ho sempre fatto abbastanza bene a esserlo. Sarà molto complicata ma siamo molto, molto competitivi“. Parigi, Los Angeles, Budapest e Amburgo al momento le quattro candidate. Malagò ha infine rivelato che “il presidente della Repubblica ha invitato al Quirinale tutti i ragazzi e le ragazze che hanno vinto nelle ultime settimane“.