Domenica 4 Dicembre

Luis Enrique difende Nainggolan: non c’è stata cattiveria nel fallo su Rafinha

LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore del Barcellona difende il centrocampista della Roma Radja Nainggolan dopo il brutto fallo su Rafinha

Non ho visto cattiveria da parte di Nainggolan“. Luis Enrique scagiona il centrocampista della Roma, nel mirino della stampa spagnola per il brutto fallo che ha causato il grave infortunio di Rafinha durante la sfida contro il Barcellona. Il centrocampista brasiliano rischia di saltare il resto della stagione dopo avere riportato la rottura del crociato. Il Mundo Deportivo ha lanciato anche un dibattito su una possibile squalifica d’ufficio da parte della Uefa nei confronti dei giocatori che provocano un grave infortunio, come nel caso del giocatore belga della Roma. La domanda è stata fatta anche a Luis Enrique alla vigilia del match casalingo dei blaugrana contro il Levante in Liga. “Bisognerebbe valutare se ci sia o meno la volontarietà. In questo caso -evidenzia il tecnico del Barcellona- non ho visto cattiveria da parte di Nainggolan, è solo una giocata sfortunata“. Luis Enrique rinnova poi la fiducia al portiere Ter Stegen, beffato da Florenzi con un gol da centrocampo. “Solo le critiche del suo allenatore dovrebbero influenzarlo e siccome non è così, prosegue con il suo lavoro. La vita di un calciatore è strettamente legata alle critiche“.