Lunedi 5 Dicembre

L’Italrugby pronta per l’esordio in RWC, Gori: “la Francia è la squadra da battere”

LaPresse/Fabio Ferrari

Manca ormai poco all’esordio degli azzurri del rugby in RWC contro la Francia vice-campione del mondo

L’ottava edizione della Rugby World Cup, per l’Italia, ha preso ufficialmente il via alle 13.25 inglesi di ieri, quando gli Azzurri sono sbarcati all’aeroporto londinese di Heathrow. Da lì, sul pullman che nelle prossime settimane trasporterà la Nazionale attraverso l’avventura iridata, la Nazionale si è trasferita a Guildford, nel Surrey, il quartier generale assegnato all’Italrugby per le prime due settimane dei Mondiali. Tra sei giorni, sul prato di Twickenham, la squadra del ct Jacques Brunel è attesa dall’esordio contro la Francia vice-campione del mondo: un derby latino inedito per i Mondiali, una partita subito potenzialmente fondamentale per decidere gli equilibri della Pool D.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

La Francia – ha ammesso Valerio Bernabò, seconda linea azzurra delle Zebre, alla sua seconda Rugby World Cup dopo l’esperienza del 2007 – è sempre stata il nostro pensiero principale in questi mesi. Anche nei momenti più duri della preparazione, in un angolo della mente, c’era la partita di sabato. Abbiamo lavorato bene in questi mesi, lo staff ha modulato il lavoro per mantenerci attivi fisicamente e mentalmente ed arrivare pronti a questo appuntamento“. “Arriviamo a questo Mondiale con un ottimo gruppo, un bel mix di giocatori di alto livello, atleti d’esperienza e giovani dalle ottime qualità. Sappiamo bene cosa fare per arrivare pronti a sabato“, ha detto l’avanti romano. “La Francia è la squadra che dobbiamo battere, inutile girarci intorno. Arriva subito, alla prima partita, e sarà un impegno emozionante“, ha dichiarato Edoardo Gori, venticinquenne mediano di mischia alla seconda World Cup della carriera. “Vincere al Millennium contro il Galles nell’ultima partita di preparazione – ha aggiunto – avrebbe rappresentato un traguardo storico, ma nonostante il risultato abbiamo preso consapevolezza della qualità del nostro lavoro e della nostra capacità di competere con chiunque. Andiamo ad affrontare i francesi con la stessa mentalità di Cardiff“. Stamattina, al Surrey Sports Park di Guildford, gli Azzurri hanno svolto, a porte aperte, il primo allenamento in terra inglese.