Domenica 4 Dicembre

Liga, il presidente Tebas attacca: “se la Catalogna diventerà indipendente, il Barcellona sarà escluso dal campionato”

LaPresse/EFE

“Il diritto sportivo è chiaro – spiega il presidente Tebas – le uniche squadre non ammesse sono quelle di Andorra”. Ma il Barça replica: “noi fuori dalla campagna elettorale”

Se la Catalogna dovesse proclamare l’indipendenza, il Barcellona non giocherebbe più nella Liga“. A parlare è il presidente della Liga spagnola, Javier Tebas. Il massimo esponente del calcio iberico spiega che se la regione proclamasse l’autonomia, come ha d’altronde minacciato di fare entro 18 mesi, i blaugrana non potrebbero più partecipare al campionato: “il diritto sportivo è molto chiaro – continua Tebas – le uniche squadre non spagnole ammesse sono quelle di Andorra“.

bartomeu Il Barcellona dovrebbe rinunciare anche ai campionati di basket e pallamano e anche altre squadre catalane come l’Espanyol finirebbero fuori dalla Liga. Il Barça, dal canto suo assicura che il club resterà neutrale, come ha dichiarato il presidente Josep Maria Bartomeu: “il Barcellona ha dimostrato che è al di fuori della campagna elettorale. Noi parliamo solo di sport. Non faremo campagna elettorale“.