Lunedi 5 Dicembre

L’ex ct della Nazionale italiana di pallavolo Berruto parla del suo Toro, in testa alla classifica

LaPresse/Filippo Rubin

E’ felice dell’attuale piazzamento in classifica del suo Toro l’ex allenatore della Nazionale italiana maschile di pallavolo Mauro Berruto

Come vivo questo momento con il Toro in testa alla classifica e la Juve relegata sul fondo? Con stupore e meraviglia. Come quando un bambino vive una cosa nuova ed inaspettata“. Lo dice conversando con Lapresse l’ex allenatore della nazionale italiana di volley maschile e grande tifoso granata Mauro Berruto. Grande merito è del mister Giampiero Ventura: “Un allenatore che ha saputo mettere in piedi un progetto bellissimo e di grande qualità“. Berruto si spinge anche oltre: “Non voglio fare paragoni scomodi però il modello è quello di Alex Ferguson persona di grande esperienza e visione strategica. Anche le cessioni che sono state fatte negli anni, alcune a malincuore altre magari un po’ meno, con la valorizzazione di alcuni giocatori hanno contribuito a rendere ancora più stabile il progetto“. Per il Ct medaglia di bronzo a Londra 2012 al Toro manca solo la ciliegina sulla torta: “il Filadelfia. la nostra casa che è più importante di un top player e penso che la stragrande maggioranza dei tifosi granata la pensi come me“. L’ultima battuta è sul momento negativo dei cugini della Juventus. “Vivono una situazione che non dico fosse prevedibile – spiega Berruto – ma quando si sceglie di ringiovanire così la rosa serve un periodo di adattamento. Credo comunque che per dare giudizi sui bianconeri si debba aspettare la fine del girone di andata e lo stesso discorso vale per il Torino che ha potenzialità gigantesche ma le mareggiate arriveranno e Ventura che è di Genova lo sa bene. Per fortuna sa anche come affrontarle“.