Sabato 3 Dicembre

Lewis Hamilton polemico dopo il ritiro di Singapore

LaPresse

Presunzione o la semplice verità nelle parole del campione britannico?

Ci sono campioni che quando perdono, raramente, elogiano gli avversari ammettendo per una volta di essere stati meno bravi. Ci sono altri campioni invece, che mai riusciranno a esaltare le vittorie altrui, parlando sempre e solo di demeriti personali.

LaPresse

LaPresse

Così Lewis Hamilton, indiscusso leader alla guida di una fin qui stratosferica Mercedes, analizza la sconfitta (e il ritiro) della sua vettura in quel di Singapore, dimenticando di considerare che, anche solo per un week end, la Ferrari è stata superiore alla Mercedes e magari Vettel più bravo di lui: “Problemi con il nuovo motore? Apparentemente è così ma non sappiamo la causa. Mi sentivo bene, mi sono trovato in quarta posizione prima del problema, cominciavo a essere contento e pensavo di raggiungere quelli davanti a me. Ferrari forte anche in Giappone? Si, saranno veloci, ma qui siamo stati noi a essere lenti e dobbiamo capire il perché, speriamo non si ripeta nella prossima gara”.

Sicuramente la Mercedes troverà il modo per recuperare il margine perso in quest’ultima gara ma la competitività mostrata da Ferrari e Red Bull appare come un vero e proprio toccasana per il circus della Formula 1.